Farmaci: Catalent pianifica interventi per 100 milioni di dollari ad Anagni

- di: Redazione
 
Catalent sta pianificando un'espansione da 100 milioni di dollari del suo stabilimento di Anagni, dove il produttore di farmaci a contratto sta attualmente riempiendo milioni di fiale di vaccini COVID-19 per AstraZeneca e Johnson & Johnson. Catalent prevede che l'espansione gli consentirà, entro aprile 2023, di essere in grado di produrre la sostanza farmaceutica per farmaci biologici complessi, inclusi vaccini COVID-19, o terapie, come gli anticorpi monoclonali.

"In Europa c'è una carenza di capacità di bioreattori per farmaci biologici", ha detto in un'intervista Mario Gargiulo, presidente della Regione Catalent di Biologics in Europa.
"Abbiamo pensato" - ha detto - "che questo fosse il posto giusto per creare questa capacità, una capacità che può essere utilizzata per un'emergenza di salute pubblica come il COVID-19". La società prevede di installare due bioreattori monouso da 2.000 litri presso lo stabilimento di Anagni, nonché l'infrastruttura necessaria per altri sei bioreattori monouso da 2.000 litri.

Catalent ha acquisito lo stabilimento di Anagni da Bristol Myers Squibb nel gennaio 2020
e ha rapidamente firmato accordi per riempire e completare i vaccini AstraZeneca e J&J. Gargiulo afferma che entro la fine di ottobre 2022 il sito avrà messo in fiale un miliardo di dosi di vaccino, aggiungendo che Catalent non ha ancora accordi per produrre farmaci per il vaccino contro il COVID-19 nello stabilimento.

Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli