Enel lancia la strategia “Net Zero” per le reti

- di: Daniele Minuti
 
Antonio Cammisecra, responsabile Global Infrastructure and Networks di Enel (nella foto), ha tenuto un intervento in occasione del Net Zero Grid Day, evento che si è svolto al Teatro Garbatella di Roma e durante il quale è stata presentata la strategia Net Zero dell'azienda.

Cammisecra ha parlato durante l'evento Net Zero Grid Day di Enel

Il progetto punta con grande decisione all'azzeramento delle emissioni di anidride carbonica delle attività, con contestuale calo delle perdite di rete e adozione di materiali e componenti circolari a basse emissioni.

È arrivato inoltre il lancio dell'associazione “Open Power Grids”, che riunisce operatori di rete, produttori, istituti di ricerca e altri stakeholder in modo da condividere e sviluppare standard e tecnologie per i componenti critici della rete che soddisfino i requisiti di zero emissioni nette.

Con Gridspertise, società di Enel che fornisce agli operatori dei sistemi di distribuzion e alle utility soluzioni all'avanguardia per la digitalizzazione delle reti di distribuzione dell'energia elettrica, che ha tracciato il percorso da seguire per ammodernare le infrastrutture negli Stati Uniti.

Cammisecra ha dichiarato: "L'innovazione deve andare di pari passo con la sostenibilità, in Enel parliamo di Innovability, crasi di innovazione e sostenibilità perché vogliamo innovare ma andando verso l'obiettivo Net Zero. Decarbonizzare l'economia oggi ha soltanto una soluzione: usare più elettricità e produrre elettricità utilizzando le rinnovabili. La Net Zero Grid Day è un'iniziativa che abbiamo lanciato in cui dichiariamo le ambizioni di decarbonizzazione entro il 2040 di Enel".

"Anche nell'ambito delle reti della distribuzione elettrica" - prosegue Cammisecra – "abbiamo la nostra traiettoria di decarbonizzazione che ci porterà a essere a emissioni Net Zero entro il 2040. Questo significa disegnare una traiettoria di evoluzione tecnologica, di investimenti, di rinnovamento dell'infrastruttura, in modo che possa essere completamente diciamo compatibile con questa ambizione: quindi molte meno emissioni, diciamo zero emissioni, e laddove non riusciremo ad azzerarle provvederemo a mitigarle, a compensarle con progetti alternativi. Oggi lanciamo questa iniziativa in un modo particolare perché lo facciamo in modo aperto. Questa è una sfida che non ha senso vivere da soli come reti di Enel perché in realtà è la sfida che dovranno vivere tutte le reti distribuzione del mondo. Ricordatevi che emettere è un grammo di CO2, a prescindere da dove viene fatto, produce lo stesso il danno. Quindi dobbiamo tutti insieme come industria evolvere verso questo questa ambizione di decarbonizzazione. Oggi annunciamo il nostro commitment ma annunciamo anche un'iniziativa interessante di open collaboration perché lanciamo la Open Power Grids Association che è un'associazione attraverso la quale chiunque vuole potrà collaborare nella definizione attiva delle nuove specifiche sostenibili delle tecnologie che noi utilizzeremo da oggi fino al 2040 per realizzare questa ambizione. Non ha senso lavorare da soli, ha molto più senso lavorare collaborando perché tanto lo sforzo, enorme ma fattibile, che abbiamo davanti si fa molto meglio se lavoriamo insieme verso questo obiettivo comune".

Robert Denda, CEO di Gridspertise, ha aggiunto: "Siamo molto lieti di rivelare il prossimo passo della nostra strategia di crescita, rappresentata dall'ingresso nel grande mercato statunitense con soluzioni digitali destinate ad aumentare la resilienza e l'affidabilità delle reti di distribuzione di energia. Stiamo lavorando per istituire partenariati con le utility locali in modo da sostenere i piani di modernizzazione e digitalizzazione della rete con una modalità aperta, anche attraverso il collaudo collaborativo del nostro innovativo QEd - Quantum Edge Device - per le sottostazioni secondarie digitali. Questa soluzione digitale può essere adattata all'infrastruttura esistente, consentendo ad esempio l'integrazione della mobilità elettrica e delle energie rinnovabili decentralizzate senza costose ricostruzioni della rete. Gridspertise sarà presente all'evento Distributech che si terrà alla fine di questo mese a Dallas, dove renderà noti altri dettagli".

Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli