Biologia: è morto François Gros, scopritore dell'Rna messaggero

- di: Redazione
 
È morto all'età di 96 anni il biologo francese François Gros che, insieme alle figure più eminenti della ricerca scientifica, ha contribuito alla nascita della biologia molecolare, che ha rivoluzionato le scienze della vita.
Gros, insieme a François Jacob, viene considerato lo scopritore dell'Rna messaggero (l'intermediario molecolare del codice genetico del DNA).

È morto a 96 anni, il biologo François Gros

Il suo contributo alla decifrazione del gene è stato capitale, aprendo la strada, quasi sessant'anni dopo, all'utilizzo di questa tecnologia nei principali vaccini contro il Covid-19. Entrò nell'Istituto Pasteur dopo la guerra, lavorando con André Lwoff, François Jacob e Jacques Monod, vincitori del Premio Nobel per la Medicina nel 1965.

Fu nominato Direttore generale dell'Istituto nel 1976, reggendo l'incarico sino al 1981. Dal 1991 al 2001 fu segretario permanente dell'Accademia delle Scienze. Nato a Parigi il 24 aprile 1925 da una famiglia "ebrea non praticante", François Gros fuggì a Tolosa durante la seconda guerra mondiale, "perennemente in balia della denuncia", tanto da cambiare nome regolarmente.

Si definì uno ''studente distratto'', tanto da iscriversi per errore alla Facoltà di Scienze di Tolosa, pensando di essere entrato in quella di Medicina. Sui banchi dell'università si appassionò alla botanica e, dopo la Liberazione, debuttò come volontario all'Istituto Pasteur nel 1946. Considerato una delle coscienze più vigili nella ricerca, prediligeva codici etici più vicini alla realtà rispetto all'adozione di leggi.
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli