Fiumicino diventa il primo scalo in Italia a disporre di SAF

- di: Daniele Minuti
 
Aeroporti di Roma ed Eni hanno ufficializzato la sottoscrizione di un accordo strategico per rendere l'aeroporto di Fiumicino il primo scalo in Italia a rendere disponibile il SAF, carburante sostenibile per l'aviazione derivante da una miscela di Jet tradizionale con componente biogenica, adatto ridurre le emissioni di anidride carbonica del 60-90%.

Accordo ADR-Eni: Fiumicino diventa il primo scalo in Italia a disporre di SAF

La nuova compagnia aerea ITA ha quindi potuto utilizzare il carburante già dal giorno di avvio delle sue operazioni: si tratta di un'operazione che permette ad ADR di accelerare ancora nel campo della sostenibilità, dopo che lo scalo di Fiumicino è diventato il primo in Europa ad ottenere la certificazione "Airport Carbon Accreditation 4+ "Transition" di ACI Europe sulla riduzione di CO2. L'accordo ha inoltre portato alla distribuzione di SAF nell'aeroporto in tempi record e mira anche all'avvio di un programma congiunto finalizzato allo sviluppo di servizi di mobilità sostenibile e progetti di integrazione energetica.

Marco Troncone
, l'Amministratore delegato di Aeroporti di Roma (nella foto), ha commentato: "La decarbonizzazione del settore è una priorità assoluta e servono risposte immediate e azioni concrete: per l’abbattimento delle emissioni del traffico aereo la risposta oggi è il SAF, e grazie alla partnership con Eni oggi comincia la sua diffusione a Fiumicino. Siamo felici che ITA rappresenti un elemento di novità anche sul fronte green, con l’utilizzo di SAF a Fiumicino già nel giorno del proprio debutto. E’ un segnale significativo della volontà di implementare soluzioni innovative, sostenibili e realmente efficaci, per la ripresa di un settore strategico per il nostro territorio e per il Paese. La sfida è ora assicurare che la fornitura di carburante sostenibile possa presto essere un’opzione disponibile per tutti i vettori che ne faranno richiesta: a tal fine sarà essenziale porre in essere una politica incentivante per un rapido incremento della produzione e per garantire livelli di costo compatibili con il mercato".
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2021
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie