Openjobmetis, aperte più di mille posizioni lavorative per la stagione estiva

- di: Barbara Bizzarri
 
Torna l’estate e con essa la richiesta del lavoro stagionale. Openjobmetis, prima e unica Agenzia per il Lavoro quotata in Borsa, apre oltre 1100 posizioni lavorative in tutta Italia, in particolare nel settore del turismo, delle vendite e della ristorazione. “Nonostante una leggera flessione della crescita economica, continua la crescita di domanda di lavoro trainata dalla filiera del turismo, che registra una crescita del 31,5% rispetto a maggio 2021 – ha dichiarato Elisa Fagotto, Candidate Manager di Openjobmetis - Ad oggi Lombardia, Puglia e Abruzzo sono le Regioni più in fermento dal punto di vista del mercato del lavoro, ma le richieste in vista della stagione estiva sono distribuite in tutte le zone d’Italia. Grazie alle Agenzie per il Lavoro, le occasioni per un’esperienza nuova non mancano, come per chi vuole affacciarsi per la prima volta nel mondo del lavoro, magari anche spostandosi dal suo territorio di origine per imparare un mestiere mai considerato prima. Indicativo è il dato di Unioncamere e Anpal, che stima in 49mila il totale dei contratti in somministrazione attivabili dalle aziende a maggio, pari all’11% delle tipologie contrattuali proposte dalle aziende ai profili ricercati. Il lavoro in somministrazione, inoltre, rappresenta un’occasione di formazione preziosa. Le nostre filiali diffuse sul territorio, il sito web di Openjobmetis e l'app Jonny Job, con cui è possibile segnalare gli amici per un lavoro e ottenere dei premi, sono la chiave per cogliere tante opportunità”. Il settore più dinamico in termini di opportunità è senz’altro quello della ristorazione, con richieste per personale di sala, camerieri per il servizio in camera, addetti alle pulizie, pizzaioli e operatori generici di cucina, per un totale di circa 500 posizioni aperte distribuite in tutta la Penisola.

Il settore più dinamico in termini di opportunità è senz’altro quello della ristorazione

Un dato che si riflette anche nelle stime realizzate da Unioncamere e Anpal (Bollettino Excelsior), secondo le quali il settore dei servizi di alloggio, ristorazione e dei servizi turistici incide maggiormente sulle assunzioni programmate nell’intero settore dei servizi (+30,2% rispetto ad aprile e +31,5% rispetto a maggio 2021) con 105mila inserimenti lavorativi su 345mila. Anche l’addetto alle vendite è una figura professionale richiesta in maniera omogenea sul territorio nazionale.  Il settore della grande distribuzione mostra particolare fermento nelle zone più turistiche, per far fronte alla prevedibile affluenza già dalle prossime settimane. Calabria, Puglia ed Emilia Romagna sono le Regioni dove si registra maggior richiesta di personale nei reparti di gastronomia e macelleria.

Nelle località di mare, ulteriori interessanti opportunità riguardano la posizione di bagnino, il personale generico per pulizie di spiagge e campeggi e per presidiare gli stabilimenti. Più localizzate su un territorio specifico, le richieste per personale di vigilanza e sorveglianza non armata e personale addetto alle pulizie (polo fieristico Fieramilano Rho) e di figure specializzate per il settore agricolo. In Puglia ed Emilia Romagna si cercano addetti alla raccolta e alla cernita della frutta e braccianti agricoli. In Trentino Alto Adige sono già aperte le posizioni per gli operai addetti alla potatura delle vigne e alla vendemmia, mentre nella zona di Imola si cerca personale per la raccolta delle ciliegie. Al nord, invece, la richiesta è motivata soprattutto dal turnover tipico del periodo. Fuori da questo settore, la domanda è più forte per il settore della logistica e dell’industria: in Piemonte, Veneto, Lombardia e Liguria le figure maggiormente richieste sono quelle dell’operaio di produzione, macchinista, magazziniere, carrellista, mulettista e addetto al picking. 
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli