Visa: "Il 74% delle PMI italiane accetta pagamenti digitali"

- di: Daniele Minuti
 

Visa ha pubblicato i risultati di uno studio condotto sulle Piccole e Medie Imprese di 14 paesi europei, con l'obiettivo di analizzare le aspettative degli esercenti nel contesto dei pagamenti: l'accettazione delle transazioni con carta fra le PMI in Italia cresce del 7% su base annua, arrivando al 74%, con i settori retail, food & beverage e health & wellness a guidare la classifica.

Visa: "Il 74% delle PMI italiane accetta pagamenti digitali"

 

Incertezza, inflazione e problemi nell'approvvigionamento hanno generato un aumento dei costi per il 58% delle imprese analizzate, col 32% che ha dovuto aumentare i prezzi, il 21% che ha visto un calo del carrello della spesa e un 10% che ha ridimensionato la sua attività. Solo il 6% ha scoperto nuove opportunità, col successo delle PMI legato alla maggiore propensione ad accettare pagamenti con carta, al rapporto con clienti esteri, alla presenza in rete e agli investimenti per migliorare l'efficienza (il 57% degli intervistati si aspetta però un sostegno per investire sulla digitalizzazione da parte dei fornitori dei servizi di pagamento).

La nota spiega: "
Per le PMI che accettano pagamenti con carta, il valore che ne deriva è evidente: il 66% li considera più semplici rispetto ad altri metodi di pagamento, il 67% è del parere che riducano il rischio di non essere pagati, mentre per il 29% l'accettazione dei pagamenti con carta ha comportato un aumento del fatturato compreso tra il 6 e il 15%.

La ricerca segnala inoltre la necessità di aumentare la digitalizzazione delle PMI italiane: più di una 1 su 4 non accetta ancora pagamenti con carta (26%) e si distingue per essere attiva solo sul mercato domestico (59%) e sui clienti business (56%)".

Il tempo per gestire le PMI diventa sempre minore, motivo per cui è necessario disporre di soluzioni tecnologiche a sostegno del business, col 57% delle PMI italiane che usa piattaforme software e circa la metà che chiede soluzioni innovative. Tra i driver che spingono i non utenti a prendere in considerazione l'accettazione di pagamenti con carta, il principale è la possibilità di farlo senza l'acquisto di un'ulteriore tecnologia.

 

Stefano M. Stoppani, country manager Visa Italia, ha commentato: "In Visa, negli ultimi anni, abbiamo contribuito ad accelerare la digitalizzazione di 8 milioni di PMI in Europa, fornendo loro una rete di pagamento globale, veloce e sicuraAiutiamo le piccole imprese a crescere migliorando le loro capacità digitali e collegandole alla nostra rete di pagamenti, mettendole in contatto con un maggior numero di clienti, migliorandone l'esperienza complessiva e contribuendo ad aumentare le vendite. La nostra ricerca conferma che il digitale rappresenta una leva per la crescita, anche in contesti difficiliLe PMI devono gestire situazioni complesse, spesso con poche risorse a disposizioneQuello che cercano è una controparte tecnologica che offra loro tutti i servizi di cui hanno bisogno, un unico punto di riferimento che risponda alle loro esigenze con flessibilità. Per questo lavoriamo insieme a partner selezionati per dotarle di strumenti di accettazione di nuova generazione, semplificando la complessità attraverso strumenti come Tap to Phone, che non richiedono un terminale dedicato".

Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli