Login

Usa: Biden va all'attacco del razzismo e promuove l'uguaglianza dei cittadini

- di: Brian Green
 
Lo aveva promesso in campagna elettorale e sta onorando il suo impegno di normalizzare un Paese uscito profondamente diviso dai quattro anno di Amministrazione Trump. Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha firmato ieri quattro ordini esecutivi in materia di eguaglianza dei cittadini, uno dei quali si propone di porre fine all'uso di prigioni private nel sistema carcerario federale.

I quattro ordini esecutivi fanno parte dell' agenda presidenziale per l'equità razziale - questa la definizione della Casa Bianca -, con cui Joe Biden ha promesso di affrontare il razzismo sistemico, facendone una priorità del suo mandato, una pietra angolare su cui edificare una America meno divisiva.
"Il video della morte dell'afroamericano George Floyd , ucciso da un poliziotto bianco nella primavera del 2020, ha segnato una svolta nell'atteggiamento del Paese nei confronti della giustizia razziale", ha detto Joe Biden dalla Casa Bianca.

"Quegli 8 minuti e 46 secondi" - ha spiegato il presidente - "hanno aperto gli occhi a milioni di americani, ha detto del lungo momento in cui l'agente di polizia Derek Chauvin ha tenuto il ginocchio contro il collo del signor Floyd. Questo non sarà dimenticato".
Con il decreto sull'uso delle prigioni private nel sistema carcerario federale, Biden ha ordinato al Dipartimento di Giustizia di non rinnovare, alla scadenza, i relativi contratti.
Si tratta di un primo passo nel campo della giustizia penale, ambito in cui il nuovo presidente si è impegnato a portare avanti radicali riforme. In particolare, Biden ha promesso di lottare contro i tassi record di incarcerazione negli Stati Uniti e contro la massiccia presenza in carcere delle minoranze.
Anche se non lo ha detto espressamente, Biden ha lasciato intendere che l'assalto a Capitol Hill da parte di centinaia di sostenitori di Donald Trump, tra cui molti suprematisti bianchi, ha rivelato l'urgenza di adottare tali misure.

"È ora di agire adesso, non solo perché è la cosa giusta da fare, ma anche perché, se lo facciamo, ne trarremo tutti beneficio", ha affermato.
Il decreto sullo stop alle carceri private nell'ambito del sistema federale era stato annunciato poco prima dell'ufficializzazione delle decisioni del presidente, dal direttore del consiglio di politica interna, Susan Rice, durante una conferenza stampa alla Casa Bianca.
"Il presidente" - ha detto Susan Rice - "ha impegnato il nostro intero governo a promuovere la giustizia e l'equità razziale per tutti gli americani. Ogni dipartimento e ogni agenzia metteranno l'equità al centro delle loro politiche".

Un secondo decreto intende rafforzare le politiche antidiscriminatorie nel settore abitativo, indebolite sotto la presidenza di Donald Trump. Altri due decreti mirano a combattere il razzismo contro gli americani di origine asiatica e a rafforzare il dialogo tra la sua amministrazione e le nazioni indigene. Nel discorso con cui ha inaugurato ufficialmente il suo mandato, Biden ha promesso che affrontare il razzismo sistemico sarebbe stata una priorità assoluta per la sua Amministrazione, confermando quanto aveva detto nel suo primo intervento dopo la vittoria alle presidenziali.
Iscriviti alla Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle novità e le uscite periodiche della nostra testata.
Consenso Privacy (leggi)
Le ultime Notizie
Il Magazine
Italia Informa - N°1 Gennaio-Febbraio 2021