Nuovo polo Luxury, Tapestry compra Capri Holdings per 8,5 miliardi di dollari

- di: Barbara Bizzarri
 

Il gruppo americano del lusso Tapestry, che riunisce brand del calibro di Coach, Kate Spade e Stuart Weitzman, ha comprato Capri Holdings, il gruppo globale che ha in portafoglio Versace, Jimmy Choo e Michael Kors. Ad annunciarlo le società in una nota congiunta in cui si spiega che, in base all'accordo definitivo, gli azionisti di Capri Holdings riceveranno 57 dollari per azione in contanti, per un valore complessivo di circa 8,5 miliardi di dollari.

Nuovo polo Luxury, Tapestry compra Capri Holdings per 8,5 miliardi di dollari

La società che nascerà dalla chiusura del deal presenta vendite annuali globali superiori a 12 miliardi di dollari con una presenza in oltre 75 Paesi e ha raggiunto quasi 2 miliardi di dollari di utile operativo adjusted nell'esercizio precedente. La reazione dei mercati è stata di andamento opposto. Il titolo di Capri Holdings guadagna circa il 57%, mentre quello di Tapestry cede circa il 10%. Tuttavia, “La combinazione di coach, Kate Spade e Stuart Weitzman con Versace, Jimmy Choo e Michael Kors crea una nuova potente casa di lusso globale” e rappresenta un'opportunità unica “per generare valore aggiunto per i clienti, i dipendenti, la nostra comunità e gli azionisti in tutto il mondo” ha sottolineato Joanne Crevoiserat, AD di Tapestry.

La chiusura dell’operazione è prevista per l’anno solare 2024: “L’annuncio di oggi segna un’importante pietra miliare per Capri. È una testimonianza di tutto ciò che i nostri team hanno fatto per costruire Versace, Jimmy Choo e Michael Kors e farle diventare le case di moda di lusso iconiche e potenti che sono oggi. Siamo fiduciosi che questa combinazione porterà un valore immediato ai nostri azionisti. Inoltre, offrirà nuove opportunità ai nostri dipendenti in tutto il mondo (che sommati a quelli di Tapestry fanno un totale di 33 mila, ndr), poiché Capri diventerà parte di un’azienda più grande e diversificata. Unendoci a Tapestry, disporremo di maggiori risorse e capacità per accelerare l’espansione del nostro raggio d’azione globale, preservando al contempo il Dna unico dei nostri marchi», ha commentato il presidente e AD di Capri Holdings, John D. Idol, cui si aggiunge Scott ROe, CFO di Tapestry: “L'acquisizione di Capri Holdings accelera la nostra agenda strategica e rappresenta una significativa opportunità di creazione di valore. È importante sottolineare che questa combinazione è immediatamente accrescitiva su base rettificata e migliora il rendimento totale per gli azionisti di Tapestry. Ciò include più di 200 milioni di dollari in sinergie di costo run-rate previste entro tre anni dalla chiusura dell'affare. Inoltre, i nostri flussi di cassa diversificati, solidi e coerenti ci consentiranno di continuare a investire nella nostra attività e di ripagare rapidamente il debito, in linea con il nostro impegno a mantenere un rating investment grade, restituendo al tempo stesso il capitale agli azionisti, compreso l'aumento del 17% annunciato oggi nel nostro dividendo per azione. Nel complesso, siamo operatori finanziari disciplinati e allocatori di capitale con una spinta incessante a fornire un valore significativo per gli azionisti”.

Nell’operazione, Morgan Stanley è stato l’advisor esclusivo di Tapestry e Latham & Watkins Llp il consulente legale. L’advisor finanziario di Capri holdings è stato Barclays e il consulente legale Wachtell, Lipton, Rosen & Katz.

Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli