Solidarietà, "Oltre le nuvole": un concerto di raccolta fondi a favore delle popolazioni alluvionate

- di: Barbara Bizzarri
 
Si chiama “Oltre le nuvole” e nasce come un aiuto concreto e tempestivo per un territorio, quello emiliano-romagnolo, dove la situazione di emergenza ancora persiste, con una raccolta fondi a favore delle popolazioni alluvionate: è il grande concerto di beneficenza a cui parteciperanno anche Willie Peyote, Giusy Ferreri, Ex-Otago, Extraliscio, Inoki, gIANMARIA, Olly, Murubutu, Paolo Benvegnù, Federico Aicardi, Valeria Mancini, Federico Poggipollini, Disco Club Paradiso, DrefGold e Omar Pedrini: la line-up definitiva verrà svelata domani 31 maggio.
Un carosello di artisti che giovedì pomeriggio 8 giugno 2023 dalle 16.30,si alterneranno sul palcodelle ex Caserme Rosse, in via di Corticella 147/2, a Bologna.

Solidarietà, "Oltre le nuvole": un concerto di raccolta fondi a favore delle popolazioni alluvionate

“In queste settimane Bologna e l’Emilia-Romagna hanno dato ancora una volta grande prova di tenacia, generosità e solidarietà nell’affrontare una calamità inedita nelle forme e per estensione delle aree colpite – dice il sindaco di Bologna Matteo Lepore -. Lo spirito e l’orgoglio di questa terra si è confermato anche nei momenti più difficili. Di quello stesso spirito abbiamo bisogno ora per ripartire, ricostruire e ripensare quello che deve essere cambiato. La musica è un motore straordinario di solidarietà, capace di unire e trasmettere energia. ‘Oltre le nuvole’ sarà il nostro modo di dire: ci siamo, Bologna vuole fare la sua parte, per risollevarci insieme. Grazie a tutti gli artisti, gli organizzatori, i partner e gli sponsor che stanno promuovendo questa iniziativa che, sono certo, saprà coinvolgere e mobilitare”.

Il costo dell’iniziativa, che non vuole essere solo un supporto economico ma una testimonianza di solidarietà e vicinanza, è sostenuto interamente dai soggetti promotori: ogni ricavo sarà devoluto alla raccolta fondi regionale.

Secondo il Rapid Mapping Team del Copernicus Emergency Management, servizio europeo che si attiva in caso di catastrofi, i comuni coinvolti dal disastro delle piogge di maggio sono oltre 100, colpiti da frane o dall’alluvione, per un danno economico che la Regione Emilia Romagna ha stimato in circa 10 miliardi di euro: quasi 6mila le aziende agricole devastate, 400 milioni di chili di grano perduti, 10 milioni di piante da frutto distrutte, almeno 620 milioni di danni alle infrastrutture, tra strade e ferrovie, senza contare aziende e privati che hanno riportato perdite e danni per cifre enormi.

Patrocinato dallaRegione Emilia-Romagna, dalComune di Bolognae daBologna Città Creativa della Musica UNESCO, il concerto è stato ideato e promosso daUnipol Arena, QN il Resto del Carlino e Lavoropiù;partner tecnici le agenziePiave Digital AgencyeRete Doc.

“Nel dramma che ha purtroppo ha interessato un'ampia parte della Romagna, è davvero straordinaria l'azione di solidarietà e di aiuto che è partita sin da subito, sia attraverso la presenza diretta e operativa di tantissime persone e associazioni nei luoghi colpiti dall'alluvione, che mediante la generosità nelle donazioni, dai beni di prima necessità, alle offerte che continuano a pervenire sul Conto Corrente intestato all'Agenzia per la sicurezza territoriale e la protezione civile dell'Emilia-Romagna. Anche eventi dedicati, come quello che si svolgerà alle Caserme Rosse, sono fondamentali, sia per la testimonianza di vicinanza che esprimono, che per il ricavato che devolveranno. Grazie, dunque, di cuore a Unipol Arena, QN e Lavoropiù per il loro impegno e la loro sensibilità”, sottolinea Giammaria Manghi, capo della segreteria politica della Presidenza dellaRegione Emilia-Romagna.

“La musica c’è. La musica è sempre a nostra disposizione quando abbiamo bisogno di gioia e di serenità - afferma Claudio Sabatini, presidente di Unipol Arena - La musica fa parte della cultura e della tradizione della nostra terra. Tra le tante immagini drammatiche di questi giorni, immagini di devastazione e di dolore, è stato commovente sentire tanti ragazzi intonare Romagna mia. Grazie al loro esempio, alla disponibilità degli artisti che hanno accettato il nostro invito e al contributo dei nostri partner è stato possibile organizzare un concerto per dare un aiuto concreto a chi è stato colpito dall’alluvione”.

Agnese Pini, direttrice di QN Quotidiano Nazionale, il Resto del Carlino, La Nazione, Il Giorno e Luce!, aggiunge: “Il nostro quotidiano è un’istituzione. E un’istituzione ha dei doveri e un ruolo che è anche sociale. Il Carlino da sempre è vicino alla propria gente e ha la solidarietà nel proprio DNA: a inizio secolo diede via a un crowdfunding ante litteram, pioneristico in Italia, con la sottoscrizione a favore dei figli delle vedove della Prima Guerra Mondiale. Da allora la generosità dei suoi lettori ha risposto agli appelli per aiutare chiunque avesse bisogno. Sostenere un evento come ‘Oltre le nuvole’ significa per noi rendere omaggio alla resistenza tenace che testimonia l’orgoglio, la forza e la dignità del popolo emiliano-romagnolo, prima ancora del suo dolore. E siamo certi che anche in questa occasione i nostri lettori sapranno rispondere al nostro appello con la generosità che li contraddistingue”.

Matteo Naldi, direttore marketing di Lavoropiù, spiega il legame forte, unico e reciproco con il territorio: “In Emilia-Romagna abbiamo il nostro cuore pulsante, come azienda e come comunità. Il concerto deve ricordarci che l’emergenza non è finita e proprio per questo crediamo sia il momento di unire le forze per avere un impatto reale sulla vita delle persone. La musica è un linguaggio che ci appartiene da sempre e siamo sicuri che riuscirà a garantire la massima efficacia a questa importante campagna di solidarietà”.

Dal mondo dello spettacolo arriva quindi una voce di conforto verso chi si trova a dover ricominciare da capo. Un suono unico, perché il linguaggio della musica è universale, capace di trasmettere a chi ascolta le stesse emozioni, condivisione e sentimento. E attraverso la musica si crea comunità, quell’unione di persone impegnate senza sosta in una solidarietà spontanea, di cui l’Emilia-Romagna sta mostrando enorme ricchezza.

Il costo del biglietto è di €25, acquistabile su www.oltrelenuvole.org tramite le piattaforme TicketOne, Boxer Ticket e TicketSmsche, per l’occasione, hanno rinunciato all’aggio. Hanno contribuito alla realizzazione dell’evento: Monrif, Lavoropiù, Gruppo Montenegro, Gruppo Unipol, Unipol Arena, Marposs, Coswell, Comet, Tyche, FAAC, Barilla, San Benedetto, Alcenero, Valsoia.
Il Magazine
Italia Informa n° 4 - Luglio/Agosto 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli