SIMEST e Regione Umbria: intesa per l’internazionalizzazione delle imprese del territorio

- di: Redazione
 

SIMEST e Regione Umbria hanno ufficialmente sottoscritto un accordo di partnership, siglato dalla Presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei e dal Presidente di SIMEST, Pasquale Salzano (insieme nella foto) e finalizzato al sostegno della crescita dei mercati esteri delle imprese del territorio.

SIMEST e Regione Umbria: intesa per l’internazionalizzazione delle imprese del territorio

Un'intesa che vuole promuovere nuove iniziative a sostegno dell'internazionalizzazione delle aziende regionali e delle rispettive filiere produttive in tutti i Paesi in cui opera SIMEST: le due realtà opereranno quindi per valutare congiuntamente la realizzazione di progetti imprenditoriali che puntano alla crescita estere delle aziende.

Inoltre, verranno promossi tutti gli strumenti di finanza agevolata e supporto all’export ed equity gestiti da SIMEST. Per questo, sarà realizzato un programma specifico di incontri, riservato alle imprese, attraverso webinar o eventi.

Donatella Tesei, Presidente della Regione Umbria, ha commentato: "La firma di quest’oggi è un fondamentale tassello verso quel necessario processo di internazionalizzazione delle imprese umbre. Un percorso che abbiamo avviato da tempo al fine di accompagnare le nostre realtà imprenditoriali nei mercati esteri. Le produzioni umbre spesso sono delle vere e proprie eccellenze ben esportabili sui mercati internazionali. Il protocollo odierno sarà sicuramente un ulteriore stimolo e un concreto sostegno in tal senso".

Pasquale Salzano, Presidente di SIMEST, ha aggiunto: "L’accordo sottoscritto oggi è frutto di una preziosa collaborazione istituzionale fra SIMEST e Regione Umbria, per lo sviluppo internazionale delle imprese del territorio. La gestione dei fondi di finanza agevolata per conto della Farnesina ha permesso a SIMEST di sostenere un ampio portafoglio di progetti in favore di 15.200 aziende in 125 Paesi, a cui si aggiungono 220 operazioni di ingresso nel capitale. Solo a partire dalla pandemia, SIMEST ha concesso finanziamenti agevolati per 2,5 miliardi di euro a oltre 7mila PMI italiane. Si tratta di volumi ingenti, che evidenziano il ruolo che la società riveste per la crescita estera del settore produttivo. La firma di oggi ci permetterà di continuare a supportare le aziende del territorio, rafforzando ulteriormente il nostro impegno per l’innovazione e per la competitività internazionale delle imprese umbre".

Michele Fioroni, Assessore allo Sviluppo economico della Regione Umbria, ha spiegato: "Rinnoviamo oggi una salda collaborazione tra Regione Umbria e Simest rinforzando le nostre politiche di supporto all’internazionalizzazione in un tessuto economico, quello umbro, che si avvicina ancora con timore ai mercati esteri. Ampliamo quindi con Simest gli strumenti a supporto, sempre più flessibili e differenziati, che accompagnino le imprese ad implementare la competitività. Un tassello fondamentale nell’ampia manovra sull’internazionalizzazione messa in campo dalla Regione, che punta soprattutto a rafforzare le competenze dei nostri imprenditori in materia di export e ad incrementare le sinergie tra la strumentazione nazionale e regionale. L’Umbria, come in altri ambiti, anche in materia di export può ambire ad essere protagonista dei grandi mercati".
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli