LVenture Group, Luigi Capello: "Pronti a dar vita al tessuto imprenditoriale del futuro"

- di: Redazione
 
Pubblico delle grandi occasioni presso l’Hub di LVenture Group, che ha riunito, nella cornice della Rome Future Week, i principali attori dell’ecosistema italiano dell’innovazione in una serata di racconto dei primi 10 anni della Società, con uno sguardo proiettato verso il futuro.

LVenture Group, Luigi Capello: "Pronti a dar vita al tessuto imprenditoriale del futuro"

Si è tenuto lo scorso 12 settembre “Envisioning: Venture Capital Showcase”, evento che, attraverso il contributo di startup, corporate partner e ospiti di rilievo, ha raccontato il percorso di crescita di LVenture Group, società di Venture Capital quotata in Borsa e tra i principali operatori pre-seed e acceleratori di startup a livello europeo.

“Siamo partiti nel 2013 con l’obiettivo di dare impulso all’industria del Venture Capital e accelerare in Italia la nascita delle startup, la nuova impresa che crea valore attraverso l’innovazione e le tecnologie disruptive. Grazie a tutto il team di LVG, al supporto dei nostri soci e partner, LV.EN Holding, l’Università Luiss, CPI, Futura Invest, Chinastone, Accenture, Meta, Intesa Sanpaolo e tutti coloro che ci hanno accompagnato in questi primi 10 anni, abbiamo creato una filiera unica per la crescita e lo sviluppo delle startup, capace di generare valore sul territorio. Oggi LVenture Group è una realtà affermata nell’ambito del Venture Capital, tra gli investitori early-stage più attivi in Europa e con un portafoglio in forte valorizzazione. La Società è in prima linea nel campo dell’Open Innovation, dove collabora con le principali corporate italiane, tra cui Eni, FS e Leonardo, creando contaminazione industry-driven con l’innovazione delle startup. Si apre oggi una nuova fase per la crescita di LVenture Group e, attraverso la fusione con Digital Magics, sosterremo a livello internazionale la crescita dei talenti imprenditoriali italiani e delle corporate in prima linea sulla frontiera dell’innovazione. Consapevoli del percorso fatto e forti della nostra esperienza, siamo pronti a dar vita al tessuto imprenditoriale del futuro”, ha affermato Luigi Capello, CEO di LVenture Group.

Dal 2013 ad oggi LVenture Group ha investito in oltre 130 startup, di cui più di 100 sono attualmente presenti nel suo portafoglio, e ha realizzato 13 exit.

Le startup di LVenture Group hanno raccolto complessivamente 180 milioni di euro, di cui 25 milioni di euro investiti direttamente dalla Società. Grazie al suo acceleratore LUISS EnLabs, nato dalla joint venture con l’Università Luiss, partner storico e socio principale, LVenture Group ha supportato lo sviluppo della nuova imprenditoria digitale italiana, creando più di 1800 nuovi posti di lavoro ad alto valore aggiunto.

LVenture Group co-investe nei settori del cleantech e del traveltech attraverso gli acceleratori della Rete Nazionale CDP lanciati da CDP Venture Capital: ZERO, acceleratore cleantech supportato dal main partner Eni, e Argo, acceleratore traveltech supportato dal main partner Intesa Sanpaolo e Intesa Sanpaolo Innovation Center. 

A fianco all’attività di investimento nelle startup, supportate nel percorso di crescita con un approccio “Full-Stack” dalle fasi iniziali fino all’exit, LVenture Group ha sviluppato attività di Corporate Venturing (Open Innovation), volte ad accelerare i processi di innovazione interni ed esterni delle corporate attraverso la metodologia e le soluzioni innovative delle startup.

L’evento ha esplorato la filiera del Venture Capital sviluppata dalla società: dagli investimenti pre-seed e l’accelerazione delle startup, alla crescita nella fase di “scale-up”, fino al Corporate Venturing e agli “use-case” realizzati dalle startup a servizio del business delle corporate.

Tra gli ospiti che hanno partecipato all’evento, Marco Ogliengo, CEO e Co-founder di Jet HR, startup che digitalizza l’intero processo di gestione del personale delle aziende abbattendo tutte le complessità burocratiche e tra gli ultimi investimenti di LVenture Group. Ogliengo ha testimoniato l’importanza degli investimenti nella fase pre-seed avendone recentemente chiuso uno da 4,7 milioni di euro, il più grande della storia in Italia: “L’ecosistema della startup sta vivendo un momento molto positivo. I capitali ci sono, i business angel sono diventati dei professionisti e i fondi hanno cambiato atteggiamento. Il round pre-seed che abbiamo di recente concluso ha attirato, non solo risorse, ma anche l’attenzione da parte di investitori e imprenditori che vedono in Jet HR la soluzione di cui hanno bisogno per la gestione del personale, perché in grado di generare importanti efficienze in termini di tempo ed economiche. Un’ulteriore conferma della validità del nostro modello ci arriva dal mercato: dal nostro ingresso, già 50 aziende di diverse dimensioni hanno scelto di affidarsi a noi per la gestione delle proprie risorse”.

Claudio Erba, CEO e Co-founder di Docebo, ha invece raccontato la sua esperienza alla guida di una “scale-up” di successo. Nata in Italia ma affermatasi subito sul mercato internazionale, Docebo è la piattaforma di e-learning, pioniera nellutilizzo e sviluppo di algoritmi di Intelligenza Artificiale specifici per la formazione, oggi quotata al Nasdaq e alla Borsa di Toronto, con una capitalizzazione superiore al miliardo di dollari.

La sessione conclusiva dell’evento ha visto invece Mattia Voltaggio (Head of Joule – e ROAD - Rome Advanced District PMO) e Mirela Jianu, (Head of Technology Market Analysis & Benchmark, Open Innovation and Ecosystems Development Unit) di Eni, Daniele Pes (Head of Innovation, Technology & Digital Industrial Agreements & Partnership) e Rita Casalini (Responsabile Open Innovation) del Gruppo Ferrovie dello Stato assieme a Paolo Salvato, (Senior VP Strategic Innovative Projects) e Pierpaolo Gambini (Senior VP Innovation e IP) di Leonardo raccontare le frontiere dell’innovazione su cui si stanno concentrando le rispettive corporate e diverse iniziative di Corporate Venturing svolte in partnership con LVenture Group.

Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie