Longino & Cardenal, la branch di Hong Kong celebra il decimo anniversario

- di: Barbara Bizzarri
 

Longino & Cardenal, attiva nella ricerca, selezione e distribuzione di cibi rari e preziosi e punto di riferimento per l’alta ristorazione nazionale ed internazionale, celebra il 10° anniversario dalla fondazione della controllata di Hong Kong presso il Rosewood Hotel: l’evento ha visto la partecipazione di Carmelo Ficarra, Console italiano di Hong Kong e Macao, della vice console Antonietta Cornacchia e della General Manager della Camera di Commercio italiana Caterina Bernardini. Hanno partecipato anche chef stellati, come lo chef Umberto Bombana, l’unico italiano ad ottenere 3 stelle Michelin fuori dall’ Italia, e Riccardo La Perna, chef stellato di Macao, oltre a celebrità locali e internazionali.

Longino & Cardenal, la branch di Hong Kong celebra il decimo anniversario

Riccardo Uleri, Presidente e Amministratore Delegato di Longino & Cardenal (nella foto), ha commentato: “La nostra presenza a Hong Kong ha un valore che va oltre il business: il cibo è, infatti, anche cultura e il ruolo di Longino in una delle più importanti metropoli asiatiche è di rappresentare un ponte tra due culture, quella asiatica e europea - e italiana nello specifico - che nel cibo trovano un simbolico punto di incontro. L’apprezzamento per i nostri prodotti di qualità dimostra che la strada che stiamo percorrendo è la più corretta. Continueremo a perseguirla con la massima convinzione e focalizzazione anche nei prossimi anni”.

Dal 2013, Longino & Cardenal è pioniere del cibo di lusso ad Hong Kong e Macao ed è riuscita, grazie alla sua esperienza e conoscenza delle eccellenze culinarie provenienti da tutto il mondo, a soddisfare una clientela internazionale e sofisticata. L’obiettivo di Longino è unire trasversalmente cucine di diversa natura: italiana, spagnola, francese, sudamericana, giapponese, cinese, koreana, sempre con ingredienti ricercati di altissima qualità e con ottimi risultati: infatti, nonostante il rallentamento dovuto alla pandemia e alle politiche zero contagi attivate dal governo locale, la branch di Hong Kong ha mantenuto il proprio posizionamento e, nel 2022 ha chiuso con ricavi pari a 2 milioni di euro e una prospettiva di crescita positiva anche per il futuro.

Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli