Italgas aderisce a "Ready4H2", alleanza per promuovere il potenziale dell'idrogeno in Europa

- di: Daniele Minuti
 
Italgas ha annunciato la sua adesione all'iniziativa "Ready4H2", istituita in collaborazione con gli operatori della distribuzione del gas di 13 diversi paesi europei: il progetto punta a unire le competenze di ogni differente realtà in modo da contribuire alla costruzione di un solido mercato dell'idrogeno a livello continentale, partendo da reti di distribuzione del gas Hydrogen Ready.

Italgas aderisce al progetto "Ready4H2"

Tramite questo progetto, i distributori vogliono mettere le loro competenze al servizio della filiera dei decisori nazionali e comunitari, nella speranza di sviluppare politiche pubbliche che possano sostenere un'economia dell'idrogeno, grazie agli anni di esperienza sviluppata grazie ai rapporti e alle partnership con i diversi attori della filiera.
I DSO che hanno aderito già in questa fase iniziale rappresentano Austria, Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Portogallo, Repubblica Ceca, Slovacchia, Spagna e Svezia. Inoltre hanno aderito anche organizzazioni Energy Community Secretariat, Eurogas, Cedec, Marcogaz, Geode, GERG e la società attiva nel settore delle piattaforme digitali, Locusview, tutto in attesa di altri "sì" da parte di organizzazioni e aziende interessate.

Il primo obiettivo è quello di realizzare entro febbraio 2022 tre studi specifici: il know how dei DSO sull’idrogeno (raccolta delle esperienze e conoscenze sviluppate negli anni), il contributo dei DSO alla catena del valore dell'idrogeno (analisi del contributo possibile degli operatori della distribuzione europei), una roadmap per trasformare i DSO nei principali player della distribuzione dell'idrogeno in Europa. (tabella di marcia con iniziative concrete su come i DSO possano collegare produttori e i consumatori di idrogeno).

Paolo Gallo, Amministratore delegato di Italgas (nella foto), ha commentato: "I DSO e le reti di distribuzione del gas naturale rappresentano il fattore chiave per sbloccare il potenziale dell’idrogeno in Europa. Grazie alla capillarità delle reti sul continente, i DSO possono concorre alla realizzazione di un sistema infrastrutturale integrato dell’idrogeno. L’infrastruttura di distribuzione è particolarmente efficace nel collegare tra loro la produzione e il consumo decentralizzati attraverso efficaci sistemi di immissione in rete. Vogliamo condividere il nostro know how e le nostre best practice per favorire la formazione di un chiaro percorso di sviluppo finalizzato alla distribuzione dei gas rinnovabili e low-carbon. Grazie a questo impegno corale i decisori UE avranno a disposizione tutte le informazioni e gli strumenti utili alla definizione di un quadro normativo completo, a vantaggio dei cittadini e del percorso di transizione verso la neutralità climatica".

Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2021
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie