Intesa Sanpaolo: plafond da 10 miliardi di euro con SACE per investire nell'indipendenza energetica delle imprese

- di: Daniele Minuti
 
Intesa Sanpaolo e SACE scendono ancora una volta in campo a sostegno delle imprese italiane: è stato messo a disposizione un nuovo plafond del valore di 10 miliardi di euro, finalizzato a favorire gli investimenti in energie rinnovabili di tutte le imprese (specialmente le PMI) che rientrano nella filiera dell’agribusiness e del terzo settore.

Intesa Sanpaolo e SACE investono nell'indipendenza energetica delle imprese

Un'iniziativa che rientra in quelle a supporto del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e che si focalizza nel programma Motore Italia: essa prevede linee di intervento a favore di imprese che mirano a produrre energia rinnovabile, a puntare all'efficienza energetica e all'economia circolare.

Queste linee sono: consulenza e advisory per accesso a bandi/realizzazione di progettualità complesse; promozione di investimenti volti a ridurre la dipendenza energetica (finanziamenti fino a a 20 anni, con Garanzia SACE Green); supporto nella gestione e mitigazione dell’aumento dei costi delle materie prime; consulenza per l’accesso a bandi e per la realizzazione di progettualità complesse connesse al PNRR attraverso la piattaforma Incent Now.

Il plafond si concentra principalmente sul sostegno al processo di transizione energetica e sul generare un impatto economico diretto sulle imprese, promuovendo l'autoconsumo e l'autoproduzione di energia.

Stefano Barrese, responsabile divisione Banca dei Territori Intesa Sanpaolo (nella foto), ha commentato: "La complessità dello scenario attuale ha evidenziato i rischi della dipendenza dalle fonti di energia tradizionale e la necessità di una diversificazione. Abbiamo messo a punto un’ulteriore azione concreta per accelerare la transizione del nostro tessuto produttivo e, grazie all’intervento di SACE, intendiamo fornire alle nostre imprese clienti gli strumenti più innovativi per offrire loro dei benefici economici diretti facendo leva su autoproduzione e autoconsumo di energia, contribuendo a generare una crescita sostenibile in linea con gli obiettivi del PNRR e del nostro Piano d’Impresa. In questa direzione abbiamo già erogato oltre 4 miliardi in S-Loan e circular economy a favore delle PMI italiane".

Dario Liguti, Chief Underwriter Officer di SACE, ha aggiunto: "Noi di SACE siamo al fianco delle piccole e medie imprese per accompagnarle nella necessaria transizione verso un'economia a minor impatto ambientale, in piena linea con il nostro ruolo di attuatore del Green New Deal sul territorio italiano. Nell’ottica di contenimento delle conseguenze relative al cambiamento climatico lavoriamo in sinergia con Intesa Sanpaolo per sostenere i nuovi progetti per lo sviluppo sostenibile e la transizione digitale delle imprese e, contemporaneamente, migliorare il loro impatto sull’ambiente".
Il Magazine
Italia Informa n° 3 - Maggio/Giugno 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli