Intesa Sanpaolo Next Gen Atp Finals: a Milano le stelle del futuro del tennis

- di: Barbara Leone
 
Alla presentazione delle Intesa Sanpaolo Next Gen ATP Finals, da sin. Angelo Binaghi, Giuseppe Sala, Andrea Abodi, Vito Cozzoli, Antonio Rossi (Foto Sposito)

È stata presentata oggi presso la Sala Alessi di Palazzo Marino, sede del Comune di Milano, la quinta edizione delle Intesa Sanpaolo Next Gen Atp Finals. La manifestazione, che mette in lizza i migliori otto giocatori under 21 della classifica Atp, si svolgerà all’Allianz Cloud da domani, martedì 8, fino a sabato 12 novembre. A dare il benvenuto agli intervenuti alla conferenza stampa è stato il Sindaco della Città di Milano Giuseppe Sala. Insieme a lui al tavolo dei relatori c’erano Angelo Binaghi (Presidente della Federazione Italiana Tennis), Ross Hutchins (Chief Tour Officer di ATP), Andrea Abodi (Ministro dello Sport del Governo italiano), Antonio Rossi (Sottosegretario allo Sport, alle Olimpiadi 2026 e ai Grandi Eventi della Regione Lombardia), Vito Cozzoli (Presidente e Amministratore Delegato di Sport e Salute) e Claudia Vassena (Responsabile Direzione Sales & Marketing Digital Retail di Intesa Sanpaolo).

Intesa Sanpaolo Next Gen Atp Finals: a Milano le stelle del futuro

“Le Intesa Sanpaolo Next Gen Atp Finals - ha dichiarato Angelo Binaghi, Presidente della Federazione Italiana Tennis - hanno rappresentato per la FIT una pietra miliare nella nostra crescita come player globale nel tennis. Quando ottenemmo dall’Atp l’assegnazione di una manifestazione totalmente nuova e innovativa fu naturale scegliere Milano come sede perché questa è la città italiana più proiettata verso il futuro, al centro di un territorio straordinariamente vivo e dinamico come la Lombardia. Grazie al successo della prima edizione, di poter organizzare eventi su scala sempre più ampia iniziammo un percorso che oggi ha portato l’Italia ad ospitare per cinque anni le Nitto Atp Finals a Torino, ad aver ottenuto l’upgrade degli Internazionali Bnl d’Italia maschili e femminili e a organizzare per un quinquennio un girone finale della Coppa Davis a Bologna, senza contare l’Italy Major Premier Padel di Roma e la riconosciuta capacità di saper cogliere in breve tempo ogni opportunità, come accaduto con i tornei Atp 250 di Firenze e Napoli. Se ci siamo riusciti è stato anche grazie ad un modello organizzativo, che qui vede protagonisti partner istituzionali a livello nazionale come il Governo e Sport e Salute, e locale come le Amministrazioni Comunale e Regionale, nonché privati come Intesa Sanpaolo e tutti gli altri partner, che si sta rivelando efficace e di successo e che può servire ad esempio anche per altre realtà sportive. Infine, sono particolarmente lieto che a questa edizione della manifestazione partecipino per la prima volta tre giocatori italiani, Lorenzo Musetti, Francesco Passaro e Matteo Arnaldi, e che nella Pepperstone Atp Race to Milan, la classifica dei migliori under 21 del mondo, figurino tre nostri atleti fra i primi dieci e dieci fra i primi 24: un segno tangibile che il livello medio del tennis italiano sta crescendo sempre di più”.

Sulla stessa linea Andrea Abodi, Ministro dello Sport: “Le Intesa Sanpaolo Next Gen Atp Finals rappresentano al meglio il mandato che mi è stato dato, per lo sport e per i giovani - ha detto il Ministro Abodi -. Inoltre, è uno delle eccellenze della Federazione Italiana Tennis, esemplare anche nell’ottica dell’esempio che dà della capacità di sviluppare i suoi numeri, la sua organizzazione, le sue strutture. Questo evento, come le Nitto ATP Finals di Torino, è la punta più avanzata e visibile di un lavoro iniziato anni fa. E credo che il governo debba sostenere questo evento. La mia presenza qui non è solo di supporto morale ma anche un impegno pratico perché la vicinanza delle istituzioni possa trovare ulteriore riscontro. Registriamo il successo che c'è stato, ma coltiviamo l'ambizione e il sogno di migliorare ancora. Sarà questo un elemento costante della mia vita da ministro”.

Del resto le Intesa Sanpaolo Next Gen Atp Finals sono diventate in questi cinque anni la vetrina più luminosa dei nuovi talenti del tennis mondiale. Non è un caso che da questa manifestazione siano arrivati i primi due giocatori che hanno interrotto il dominio di Roger Federer, Rafa Nadal e Novak Djokovic al vertice della classifica: il russo Daniil Medvedev, terzo classificato nel 2017 e numero 1 per la prima volta nel febbraio scorso, e lo spagnolo Carlos Alcaraz, che col successo agli Us Open di quest’anno si è insediato in vetta alla Pepperstone Atp Ranking. Oltre a loro due, tante altre sono le stelle dell’attuale panorama tennistico che hanno brillato per la prima volta proprio a Milano, come Stefanos Tsitsipas, campione Next Gen nel 2018 e vincitore delle Nitto Atp Finals l’anno successivo, o come il nostro Jannik Sinner, campione uscente della manifestazione milanese e oggi numero 1 italiano.

“Milano - ha affermato Giuseppe Sala, Sindaco della Città di Milano - è fiera di accogliere ancora una volta i campioni emergenti del tennis mondiale. Le Intesa Sanpaolo Next Gen Atp Finals sono un torneo imperdibile, giovane, dinamico e vivace. Nei prossimi giorni gli otto migliori talenti under-21 si sfideranno all'Allianz Cloud in una competizione che sono certo saprà entusiasmare e appassionare il pubblico milanese, italiano e internazionale. Milano si sta affermando sempre più come sede di grandi eventi sportivi. Il percorso che ci porterà alle Olimpiadi e le Paralimpiadi del 2026 è costellato di appuntamenti di rilievo europeo e mondiale: tra questi le Next Gen Atp Finals costituiscono un prezioso momento di visibilità, attrattività e crescita, per la città e per lo sport”.

Peraltro, la città di Milano ha sempre avuto una vocazione storica a scoprire i nuovi talenti di questo sport. È nel capoluogo lombardo, precisamente sui campi del Tennis Club Milano Alberto Bonaccossa, che si disputa il Trofeo Bonfiglio, un torneo under 18 equiparabile ad un Grande Slam junior: nel suo albo d’oro figurano numeri 1 del mondo come Ivan Lendl e vincitori di Major come Goran Ivanisevic, Jan Kodes, Jim Courier, Evgenji Kafelnikov, Simona Halep ed Elena Rybakina. Le Intesa Sanpaolo Next Gen Atp Finals sono anche una straordinaria palestra di innovazioni per tutto il movimento tennistico. È qui che si sono sperimentate tante novità che poi hanno trovato applicazione nell’Atp Tour, sia dal punto di vista regolamentare che dello spettacolo, basti pensare al sistema automatico di monitoraggio delle righe del campo, al coaching durante le partite e al countdown fra un punto e l’altro. Anche l’edizione 2022 non fa eccezione, con l’introduzione di alcune norme volte soprattutto allo snellimento dei tempi di gioco: riduzione da 25” a 15” del tempo fra un punto e l’altro in caso di ace, doppio fallo o errore nella risposta; un solo cambio di campo con pausa di 90” per set (niente cambio campo dopo il primo game, cambio campo ma senza sedersi prima del tie-break, riduzione da 120” a 90” del break al termine del set); tre minuti di riscaldamento pre-partita, preceduti da un minuto per l’entrata in campo e seguiti da altri 60” per la preparazione finale; permesso di dialogo diretto fra un giocatore il suo coach nel caso che l’avversario abbia chiesto un time-out medico o la pausa per la toilette; trasmissione in diretta su un tablet disponibile nella player box dei dati analitici del gioco per essere utilizzati dai coach.

“Sin dalla prima edizione nel 2017
ha sottolineato Ross Hutchins, Chief Tour Officer di Atp - le Intesa San Paolo Next Gen Atp Finals sono state un’incredibile opportunità per promuovere la futura generazione di icone globali e, allo stesso tempo, una piattaforma per l’innovazione. Siamo orgogliosi che alcune delle novità testate a Milano siano state successivamente introdotte nell’Atp Tour e vogliamo continuare ad alzare l’asticella per gli appassionati, i giocatori e il nostro sport. A Milano ogni anno i giocatori hanno sempre ricevuto un supporto incredibile dai fan e non vediamo l’ora di iniziare questa quinta edizione”.

Mentre il Presidente e Amministratore Delegato di Sport e Salute Vito Cozzoli ha sottolineato che “il rapporto tra lo sport di base e lo sport d’élite è diretto, i risultati ci stanno dando ragione. Sostenere lo sport di base, allargarne la frequentazione, permetterne la pratica in ogni angolo del Paese significa creare propellente in modo da poter fare poi bene nello sport d’élite. I nostri futuri campioni non sono più un caso da studiare, piuttosto l’intero cambiamento è da monitorare per poter fare sempre meglio e in sinergia”.

Soddisfatto anche Antonio Rossi, Sottosegretario allo Sport, alle Olimpiadi 2026 e ai Grandi Eventi della Regione Lombardia: “La Lombardia anche quest’anno ospita le Intesa San Paolo Next Gen Atp Finals. Un evento che accoglie i talenti emergenti del tennis mondiale nella nostra meravigliosa Milano. Il pubblico ha riposto bene alla scorsa edizione, pur non essendoci stato un finale italiano, è la prova della qualità dell’organizzazione e del grande spettacolo che viene messo in scena dai campioni. Il tennis è uno sport incredibile e Regione Lombardia sostiene e supporta svariati eventi in città e competizioni di alto livello come ad esempio il Trofeo Bonfiglio. Questa settimana gli otto migliori giovani tennisti under-21 daranno prova delle loro capacità all’Allianz Cloud in una quinta edizione che sono sicuro saprà emozionare tutti noi amanti dello sport”.

Parole d’orgoglio sono arrivate infine da Claudia Vassena, Responsabile Direzione Sales & Marketing Digital Retail, Intesa Sanpaolo: “E’ motivo di orgoglio per Intesa Sanpaolo sostenere per il quinto anno consecutivo il torneo Next Gen Atp Finals 2022 - ha dichiarato Vassena -. Il tennis è uno sport che unisce impegno, sana competitività, rispetto delle regole, dinamismo e fair play. Valori che trovano piena condivisione nel più ampio impegno del nostro Gruppo verso le comunità in cui opera. In particolare, grazie a questa iniziativa vogliamo avvicinarci ai giovani nei contesti a loro più familiari per accompagnarli e sostenerli nei percorsi di crescita: dalle opportunità di finanziamento allo studio, all’acquisto della prima casa fino all’inserimento nel mondo del lavoro”.

Gli otto finalisti dell’edizione 2022 delle Intesa Sanpaolo Next Gen Atp Finals sono, in ordine di classifica: Lorenzo Musetti (Italia, n. 23 della classifica ATP), Jack Draper (Gran Bretagna, n. 41), Brandon Nakashima (USA, n. 49), Jiri Lehecka (Repubblica Ceca, n. 74), Chun-Hsin Tseng (Cina di Taipei, n. 89), Dominic Stricker (Svizzera, n. 111), Francesco Passaro (Italia, n. 119) e Andrea Arnaldi (n. 134). Il sorteggio effettuato sabato 5 novembre ha suddiviso i finalisti in due gruppi da quattro giocatori ciascuno. Da una parte il Gruppo Verde con Matteo Arnaldi, Brandon Nakashima, Jiri Lehecka e Francesco Passaro. Dall’altra parte il Gruppo Rosso con Lorenzo Musetti, Jack Draper, Chun-Hsin Tseng e Dominic Stricker. I primi due classificati si sfideranno nelle semifinali incrociate (primo del Gruppo Verde contro secondo del Gruppo Rosso, secondo del Gruppo Verde contro primo del Gruppo Rosso), con i vincitori che si sfideranno per il titolo. I biglietti sono in vendita sia presso l’Allianz Cloud sia online sul sito www.nextgenatpfinals.com e tramite il circuito Ticketone.

La Fit organizza le Intesa Sanpaolo Next Gen Atp Finals affiancata dallo storico partner Sport e Salute, che grazie al forte legame di collaborazione sviluppato negli anni e alla condivisione di vision e mission, ha contribuito a raggiungere importati traguardi e a far crescere in maniera significativa il tennis in Italia. La manifestazione anche quest’anno vede il fondamentale supporto e l’impegno di Intesa Sanpaolo quale Title Partner. Intesa Sanpaolo conferma dunque la dedizione nel promuovere e diffondere valori fondamentali per la crescita e la formazione degli individui e dei giovani: sana competitività, rispetto delle regole, dinamicità, fair play, superamento dei propri limiti sono principi fondanti della società e principi condivisi dalla migliore cultura di impresa. Accanto agli storici partner Emirates (Platinum), Dunlop, Valmora Acqua Minerale ed ellesse (Gold), da quest’anno l’appuntamento vanta il supporto di altri nuovi importanti brand quali: Ford come Official Car dell’evento (Gold), che garantirà il servizio di trasporto ufficiale attraverso una flotta di vetture innovative e tecnologicamente avanzate; Wilson (Silver) che ricoprirà il ruolo di Stringer; Panasonic e Pasta Massi, in qualità di Bronze Partner dell’evento insieme a Rinascente. Infine, gli Official Supplier sono Allianz Cloud, Famiglia Cotarella, Milano Sport, Technogym e TicketOne.
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli