Ferraris (Gruppo FS): "Nei prossimi 10 anni, la capacità della nostra rete crescerà del 20%"

- di: Daniele Minuti
 
Luigi Ferraris, Amministratore delegato di Gruppo FS Italiane, è intervenuto nell'evento "La scommessa della mobilità sostenibile", terza tappa del progetto editoriale Gedi News Network e del Secolo XIX denominato "L'Alfabeto del futuro".

L’AD del Gruppo FS, Luigi Ferraris, è intervenuto durante l'evento “L’alfabeto del futuro”

L'occasione permette di discutere delle sfide dell'innovazione e alle opportunità che esse forniscono, anche in tema sostenibilità. Ferraris ha parlato dal Teatro Carlo Felice di Genova, annunciando anche novità per la mobilità nel territorio settentrionale del nostro Paese: "Entro la fine del mese di luglio e i primi giorni di agosto verranno ultimati gli scavi di tutte le gallerie del Nodo di Genova che ora risultano scavate per il 97%. È un traguardo importante e successivamente si procederà con le attività di attrezzaggio tecnologico e con il completamento delle opere entro il 2024".

L'evento ha permesso all'AD del Gruppo FS di spiegare gli obiettivi futuri contenuti nel piano decennale: "Con gli investimenti previsti nei prossimi 10 anni la capacità della nostra rete crescerà del 20% e con una più efficace integrazione con la gomma di aumentare del 30% i passeggeri su mezzi di trasporto collettivi, treni e bus. Intendiamo raddoppiare la quota di merci su rotaia che attualmente rappresenta circa il 10/11% rispetto a una media europea intorno al 20% Abbiamo circa 30 milioni di mq di spazi attigui alle ferrovie che possono essere valorizzati. L’obiettivo, da qui a quattro anni, è l’installazione di pannelli fotovoltaici che ci permetteranno di coprire il nostro fabbisogno energetico di circa il 40%. Inoltre stiamo investendo su nuovi treni ad alto tasso di riciclabilità, con punte del 95%".

Il tutto in un contesto in cui è necessario valutare l'opportunità di potenziamento al livello di infrastrutture delle stazioni nei maggiori nodi urbani e della connettività a bordo, non soltanto a livello di Alta Velocità. Come dimostrato dal recente accordo con TIM che ha portato la copertura rete 4G nella tratta che collega Milano e Bologna.
Il Magazine
Italia Informa n° 4 - Luglio/Agosto 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli