Fedez sbotta con gli hater, 'scoprirò chi siete, conigli infami'

- di: Ansa
 
Troppo facile da dietro uno schermo senza assumersi le responsabilità di ciò che si scrive. Vi giuro su quello che ho di più caro che scoprirò chi siete, conigli infami".Sono le parole di Fedez contro gli hater nascosti sotto nomi e nickname falsi che stanno prendendo di mira il figlio Leone, di soli 5 anni, con minacce di morte e auguri di terribili malattie. Il rapper nelle scorse ore attraverso le sue Storie aveva annunciato di aver sporto denuncia contro di loro. Il bambino era sceso in campo a San Siro per accompagnare i rossoneri prima del fischio d'inizio. "E voi pensate che io non riuscirò a sapere chi siete? No, no, ragazzi non funziona così. Ma - spiega - vogliamo accelerare le cose? A me non interessa denunciarvi. A me la denuncia serve solo per sapere chi siete. Ditemelo voi, sapete dove abito, venite sotto casa mia - continua visibilmente turbato - e venite ad augurare la morte a mio figlio. Mi vedete allo stadio? Augurate un cancro a mio figlio. Volete sparare a mio figlio? Ditemelo in faccia". E continua: "Fate le cose da uomini, quali siete, visto che io sono un infame che vi ha denunciato. Accorciamo i tempi. Venite sotto casa mia, abbiate i coglioni, io sono qua".
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli