Euronext, una soluzione d'eccellenza per servizi a 360 gradi agli emittenti e per il coinvolgimento delle imprese

- di: Redazione
 

Il 25 ottobre a Milano in Borsa Italiana l’evento “ONE STOP SHOP’, organizzato da Euronext Securities ed Euronext Corporate Services. Una soluzione d’eccellenza del gruppo Euronext per servizi a 360 gradi a disposizione degli emittenti e per il coinvolgimento degli stakeholders. Intervista a Pierluigi Dimonopoli (Head of Business Development Issuers, Euronext Securities) e Francesco Paolo Virgilio (Post Listing Advisory Manager, Euronext Corporate Services): “Una suite di servizi che copre da ogni lato tutte le esigenze degli emittenti”

Euronext, una soluzione d'eccellenza per servizi a 360 gradi agli emittenti e per il coinvolgimento delle imprese

Nell’evento “One Stop Shop” del 25 ottobre a Milano in Borsa Italiana a Palazzo Mezzanotte, Euronext Securities ed Euronext Corporate Services presentano la soluzione “One-Stop-Shop” per i servizi agli emittenti e per il coinvolgimento degli stakeholder. Prima di entrare nel dettaglio degli specifici servizi, qual è in generale il valore aggiunto complessivo di questa proposta Euronext, anche nell’ottica del fatto che, negli ultimi mesi, le società quotate sono state influenzate da una moltitudine di eventi globali?

F. P. VIRGILIO – “In un contesto geopolitico e macroeconomico così complesso e in continua evoluzione come quello che stiamo vivendo in questi mesi, il gruppo Euronext ha l’obiettivo di massimizzare i benefici della quotazione. Come? Mettendo a disposizione delle società italiane strumenti efficaci con i quali affrontare al meglio le sfide dei mercati dei capitali. Quindi, in una frase, una suite di servizi che coprono a 360 gradi tutte le esigenze degli emittenti”

Andando nel dettaglio, cos’è Euronext Corporate Services e quali strumenti specifici mette in campo per supportare gli emittenti? Qual è, in altre parole, il suo ruolo nella proposta One Stop Shop?

F. P. VIRGILIO – “Euronext Corporate Services è una società del gruppo Euronext, . È stata fondata nel 2016 ed è attiva in Italia a partire dalla seconda metà del 2021, ovvero a seguito dell’acquisizione di Borsa Italiana. Offriamo soluzioni innovative e servizi di consulenza su misura in quattro campi specifici (relazione con gli investitori, comunicazione, compliance e governance) ad oltre quattromila società e organizzazioni in tutto il mondo. Quindi è una struttura molto importante sia in termini di clienti che di persone che ne fanno parte. Siamo infatti più di 130 dipendenti a livello europeo e non solo. I nostri clienti possono beneficiare di un approccio coerente, integrato e di un supporto di alta qualità. I nostri servizi sono altamente complementari a quelli offerti da Euronext Securities. Parlerei dopo nello specifico dei quattro pillar su cui si basa la nostra attività”.

Analogamente, può tracciarci un profilo di Euronext Securities, della sua ampia gamma di servizi e prodotti a valore aggiunto dedicati ad istituzioni finanziarie?

P. DIMONOPOLI - Si tratta del nuovo brand commerciale che riguarda i depositari centrali non solo del Gruppo Borsa, ma di tutto il gruppo Euronext, a seguito dell’acquisizione fatta da Euronext nell’aprile 2021 e che comprende, anche il depositario centrale della Danimarca, della Norvegia e del Portogallo, per cui è un’infrastruttura che ora abbraccia quattro depositari centrali in Europa e che offrono servizi agli emittenti da un lato, e agli intermediari dall’altro. Attività primaria come depositario centrale è quella di gestire la vita degli strumenti finanziari, sia azionari che obbligazionari, quotati e non quotati. La nostra storia è un po’ più vecchia di Euronext Corporate Services, perché Monte Titoli  (ora Euronext Securities Milan) è nata nel 1986, quando c’erano ancora i titoli cartolari, prima del processo di dematerializzazione, che permette di avere oggi la stragrande maggioranza dei titoli in forma digitale. Oltre ai servizi ‘core’ del nostro business svolgiamo anche dei cosiddetti servizi ancillari, sempre in particolare dedicati agli emittenti e che sono stati proprio quest’anno corredati di ulteriori servizi a seguito di un’operazione di acquisizione che abbiamo fatto da Spafid, società del gruppo Mediobanca, da cui ad aprile di quest’anno abbiamo acquisito un ramo d’azienda che ci consente oggi, a corredo di quello che già offrivamo prima agli emittenti, di gestire l’aggiornamento del libro soci,  e di dare un’assistenza tecnica assembleare, sia assemblee annuali generali che straordinarie, a 360 gradi. Per cui il nostro paniere di servizi consente agli emittenti di poter selezionare in modo modulare e distinto, i servizi di cui ha bisogno. L’idea base dell’incontro del 25 ottobre ‘One Stop Shop’ che stiamo organizzando è che, proprio perché tutte le nostre realtà hanno come primo acronimo quello di Euronext, vogliamo offrire chiarezza al mercato su quali sono le attività che offriamo e su quali possono essere i vantaggi per gli emittenti, mettendo in evidenza tutte le particolarità e specificità di tali servizi”.

Dottor Virgilio, prima ha accennato ai quattro pillar dell’attività di Euronext Corporate Services

F. P. VIRGILIO – “Mi ricollego a quanto appena detto dal collega Dimonopoli. Una delle attività che sono state acquisite da Spafid è l’aggiornamento del libro soci. Noi ci colleghiamo immediatamente a seguito dell’aggiornamento di ciò. Quindi, ad esempio, per quanto riguarda la parte di Investor Relations, uno dei servizi che offriamo è quello dell’analisi degli azionisti, quella che in inglese è chiamata ‘shareholder analysis’. Il nostro approccio è multidimensionale ed è basato in primis sul libro soci,  quindi sulle informazioni che sono aggiornate, raccolte da Euronext Securities Milan ; ci proponiamo di fornire l’immagine più precisa possibile dell’azionariato e siamo anche in grado di raggiungere importanti livelli di visibilità  tra gli investitori finali che compongono l’azionariato delle società quotate.

Una volta che si sono identificati gli investitori attuali che fanno parte dell’azionariato di una società, è buono, corretto e  anche utile per l’azienda stessa avere una strategia di investor relations proattiva, che possa andare ad identificare nuovi potenziali investitori.. Da qui un servizio di consulenza di investor relations che, oltre a servizi di consulenza di investor relations tradizionali che approfondiremo nel dettaglio durante l’evento del 25 ottobre, coinvolga anche le tematiche non tradizionali della  relazione con gli investitori tra cui  i temi ESG, la parte di finanza sostenibile, in modo da sostenere  l’equity story e l’Esg delle società quotate. Infine abbiamo anche sviluppato in casa uno strumento di CMR che si chiama IR. Manager,  che permette a chi fa investor relations all’interno delle società di risparmiare tempo, rendere le attività più organizzate, più efficaci e soprattutto avere anche accesso ad un database di oltre duecentomila investitori by side e analisti sell side da poter contattare, appunto, per continuare nelle loro strategie..

L’investor relations però è solo l’inizio, perché Euronext Corporate Services suporta anche la comunicazione, il secondo pilastro. Nello specifico, all’interno di Corporate Services Company Webcast, è la società leader in Europa per i webcast e i webinar professionali dal 2004. Nel 2021 Company Webcast ha realizzato oltre 17mila webcast in giro per il mondo. Con la piattaforma tecnologica di Company Webcast si copre il mondo del reporting system delle società quotate, gli aggiornamenti trimestrali, semestrali, annuali, in cui vengono organizzati webinar e webcast per  gli investitori e gli analisti di ricerca che ascoltano gli aggiornamenti del  top management delle società.  L’evento del 25 ottobre sarà in parte organizzato in presenza a Palazzo Mezzanotte e in parte anche trasmesso online e ciò sarà fatto proprio grazie a Company Webcast. Sarà un primo modo per chiunque si collega tramite web per verificare la qualità del nostro servizio.

Le ultime due aree sono fondamentali per tutte le società quotate:, la Compliance, e la  Governance. Anche in questo caso, per quanto riguarda la compliance le nostre soluzioni sono state pensate e sviluppate per permettere ai nostri clienti una gestione semplice di tutti gli adempimenti normativi, nel rispetto delle direttive e delle leggi vigenti ma anche con un occhio all’innovazione. Quindi, ogni volta che viene aggiornata la regolamentazione, andiamo a implementare i cambiamenti ai sistemi necessari che diamo in dotazione alle imprese. Stessa cosa per la governance, con il board portal iBabs ,una soluzione che aiuta nella gestione e nella digitalizzazione degli organi sociali come la riunione del cda, ma anche del collegio sindacale di tutti gli altri meeting executive. Abbiamo oltre 300mila utenti attivi che al momento stanno già utilizzando iBabs per tutti i servizi.

Dottor Dimonopoli, dalle vostre risposte sta emergendo la centralità della cooperazione tra le varie realtà del gruppo Euronext per offrire un quadro di servizi a 360 gradi e interconnessi…

P. DIMONOPOLI - “Anche prima dell’arrivo del nuovo Gruppo, in Borsa Italiana abbiamo sempre operato un modello di cooperazione trasversale attraverso tutte le unità di business del Gruppo.. Pertanto anche questa esperienza, che è la prima che facciamo insieme a Euronext Corporate Services è un esempio ulteriore di tutto quello che a noi piace fare, dando valore a tutte le attività che svolgiamo implementando novità. Tutto ciò è molto utile soprattutto per gli emittenti, che hanno bisogno di essere sempre più innovativi, di prendere il meglio che c’è disponibile sul mercato. Non a caso all’evento ‘One Stop Shop’ del 25 ottobre abbiamo già oltre 250 registrati.

Vi aspettavate questo interesse?

P. DIMONOPOLI – “Sì, Credo ci sia molto interesse e curiosità nel  capire la nostra offerta.. alle società quotate e non quotate.. Il riscontro per ora è molto positivo . L’Italia ha un ruolo molto importante per il Gruppo Euronext”.

Insomma, l’evento ‘One Stop Shop’ è rilevante da tanti punti di vista…

F. P. VIRGILIO – “Come ha appena detto il dottor Dimonopoli, l’Italia è centrale per Euronext, come dimostrato dall’acquisizione di Borsa Italiana, dal trasferimento del data center a Ponte San Pietro, da tutti gli investimenti che il gruppo ha fatto e che continua a fare nel nostro Paese. La soluzione ‘One Stop Shop’ che appunto racconteremo nello specifico nell’evento del 25 ottobre è il frutto di diversi mesi di collaborazione fra Euronext Securities, Euronext Corporate Services ma anche la comunità finanziaria. Tutto il percorso è iniziato con il lancio di Euronext Corporate Services in Italia nel 2021, seguito dall’acquisizione nel 2022 delle attività di Spafid legale alle assemblee generali e alla tenuta del libro soci e si concluderà il 25 ottobre, appunto con la definizione della nuova proposta ‘One Stop Shop’. Quindi è importante ricordare che l’evento del 25 ottobre è un’occasione nel quale presenteremo ufficialmente la nostra nuova ‘value proposition’, ma è soprattutto un’anteprima, una novità a livello europeo e ci attendiamo che gli emittenti italiani apprezzino i fattori chiave che differenziano la nostra offerta e che possano beneficiare di un partner unico, quindi di un’unica interfaccia, per tutti i servizi che sia Euronext Corporate Services che Euronext Securities possono dare loro in maniera integrata e coordinata”.

Guardando avanti, quali evoluzioni sono ad oggi prevedibili nelle vostre offerte?

P. DIMONOPOLI - “Vorrei fare menzione di un qualcosa a cui teniamo moltissimo e che, tra l’altro, è stato anche inserito nel Libro Verde del Mef (Ministero Economia e Finanze, ndr). Stiamo cercando di aggiungere al sistema di gestione accentrata, quindi di Euronext Securities- Monte Titoli, anche la dematerializzazione delle quote di S.r.l., che al momento invece sono  gestite in forma cartolare. Parliamo in particolare delle quote di S.r.l. che stiamo cercando di gestire come le azioni di una S.p.A., ovviamente a determinate condizioni, con determinate caratteristiche e anche per determinate società. L’idea è di includere, ad esempio, le società che sono oggetto di crowdfunding o di altre operazioni di mercato, per le quali la dematerializzazione può essere d’aiuto, di semplificazione e  di efficientamento del processo

F. P. VIRGILIO – “Ci sono anche innovazioni e novità che possiamo anticiparvi lato Euronext Corporate Service. Come dicevo prima l’offerta Euronext Corporate Services è già ampia, però è in continua evoluzione e nei prossimi mesi verranno lanciati nuovi servizi e verranno anche aggiornati quelli esistenti per adattarsi alle esigenze mutevoli dei nostri clienti. Stiamo lavorando ad aggiornamenti alle nostre soluzioni di Governance e Compliance e all’apertura di nuovi studios di Company Webcast in tutta Europa, fra cui anche quello di Milano”.
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli