ByteDance si rifiuta di vendere TikTok, ci difenderemo in tribunale

- di: Redazione
 
''Continueremo a lottare per i vostri diritti in tribunale'': è stata questa la risposta di ByteDance, la società madre cinese di TikTok, dopo che il Congresso americano ha approvato una legge che le impone di cedere la proprietà della piattaforma, pena il divieto di operare negli Stati Uniti.

ByteDance si rifiuta di vendere TikTok, ci difenderemo in tribunale

TikTok è da diversi anni nel mirino delle autorità americane, le quali ritengono che l’applicazione di brevi video consenta al governo cinese di spiare e manipolare i cittadini americani. Il suo proprietario, il gruppo privato ByteDance, creato a Pechino, contesta ferocemente queste accuse.
Al centro dei timori, espressi da parte americana, c’è una legge cinese del 2017 che impone alle aziende locali di fornire dati personali che potrebbero riguardare la sicurezza nazionale su richiesta delle autorità.
Il Senato americano ha adottato martedì scorso una legge (promulgata il giorno dopo da Joe Biden) che obbliga ByteDance a vendere TikTok pena l'esclusione dagli application store di Apple e Google sul territorio americano.

Nonostante le pressioni, ByteDance non ha intenzione di arrendersi, anzi reagendo con durezza.
"Le notizie della stampa estera secondo le quali ByteDance starebbe considerando di vendere TikTok sono false ", ha detto il gruppo su Jinri Toutiao, un'altra applicazione di sua proprietà, aggiungendo che " non intende vendere TikTok". ''Continueremo a lottare per i vostri diritti in tribunale. I fatti e la Costituzione sono dalla nostra parte e ci aspettiamo di prevalere ”, ha assicurato ai suoi abbonati il capo di TikTok Shou Zi Chew, di Singapore.

TikTok, che ha avuto una crescita esponenziale nel periodo della pandemia, conta 170 milioni di utenti negli Stati Uniti, con un valore difficile da stimare, soprattutto in caso di vendita forzata.
Nel 2020 ByteDance aveva fissato il suo prezzo a 60 miliardi di dollari, secondo l’agenzia Bloomberg, mentre il governo di Donald Trump voleva – già allora – costringere il gruppo a separarsi da essa. Meta, la società madre di Instagram, o il colosso americano Google, probabilmente non potrebbero acquistare l'applicazione per motivi di concorrenza.
ByteDance conta diversi investitori internazionali, tra cui le società americane General Atlantic e SIG ma anche il gruppo giapponese SoftBank.
Notizie della stesso argomento
Trovati 10 record
Pagina
1
19/07/2024
Stati Uniti: Trump "arruola" Dio e promette di plasmare il Paese per i prossimi decenni
18/07/2024
Giappone: nel primo semestre dell'anno l'export torna a crescere
17/07/2024
Starmer promette di ''togliere i freni'' alla Gran Bretagna
17/07/2024
Cina: il Partito comunista definisce le riforme per rilanciare l'economia
17/07/2024
Fmi rivede al rialzo le previsioni di crescita per India e Cina
16/07/2024
Usa: la Federal Reserve a un passo dal taglio dei tassi di interesse
Trovati 10 record
Pagina
1
Il Magazine
Italia Informa n° 3 - Maggio/Giugno 2024
Newsletter
 
Iscriviti alla nostra Newsletter
Rimani aggiornato su novità
eventi e notizie dal mondo
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli