Borse: i mercati asiatici tirano in fiato, in attesa del vertice Usa-Cina

- di: Redazione
 
Le borse dell'area Asia-Pacifico hanno avuto, oggi, un andamento nervoso, nell'ambito di un volume modesto di scambi.
L'attenzione, a detta degli analisti, è infatti concentrata sulle prospettive di un miglioramento delle relazioni Cina -USA che potrebbe derivare dagli incontri della prossima settimana a margine del forum di cooperazione economica Asia-Pacifico, in programma a San Francisco. I presidenti Joe Biden e Xi Jinping dovrebbero incontrarsi e, anche se ci potranno essere accordi di relativa importanza, le differenze fondamentali nella relazione rimarranno invariate.

Borse: i mercati asiatici tirano in fiato, in attesa del vertice Usa-Cina

Oggi l'Hang Seng di Hong Kong ha ceduto lo 0,5% a 17.585,60, mentre l'indice composito di Shanghai è sceso dello 0,2% a 3.049,92. L'indice di riferimento giapponese Nikkei 225 è sceso dello 0,3% chiudendo a 32.166,48. Il Kospi sudcoreano ha perso lo 0,9% a 2.421,62.

L'indice S & P/ASX 200 australiano è andato in controtendenza, guadagnando lo 0,3% a 6.995,40.
Ieri a Wall Street l’indice S & P 500 è salito dello 0,3% a 4.378,38, spinto dai guadagni di alcuni titoli Big Tech che hanno contribuito a compensare le perdite per la maggior parte dei titoli dell’indice.
Il Dow Jones Industrial Average è salito dello 0,2% a 34.152,60, e il Nasdaq composite ha guadagnato lo 0,9% a 13.639,86.

Il rendimento dei titoli del Tesoro a 10 anni era al 4,59% all'inizio di mercoledì, dopo essere sceso al 4,56% martedì dal 4,66% di lunedì sera.
Le azioni di WeWork non sono state scambiate dopo che la società di condivisione di uffici ha presentato istanza di protezione dal fallimento ai sensi del Capitolo 11. Dopo essere state valutate in precedenza a 47 miliardi di dollari, quest’anno le sue azioni sono crollate del 98,5%.
Il greggio statunitense di riferimento ha ceduto 5 centesimi a 77,32 dollari al barile nel commercio elettronico sul New York Mercantile Exchange. Il greggio Brent, lo standard internazionale, è aumentato di 11 centesimi a 81,72 dollari al barile.
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli