Ariston Group presenta la nuova pompa di calore ad attivazione termica

- di: Daniele Minuti
 
Ariston Group è fra i partecipanti dell'annuale evento “Le radici del futuro: due settennati di sviluppo regionale” organizzato dalla regione Lombardia per illustrare le aree di intervento, lo stato di attuazione e i progetti finanziati attraverso i Fondi Strutturali e di Investimento Europei, in particolare FESR e FSE. Per l'occasione, il Gruppo presenterà una soluzione green all'avanguardia, la Thermally Driven Heat Pump.

Ariston Group presenta la nuova pompa di calore

In un periodo storico in cui i temi di sostenibilità ed energia sono irrimediabilmente legati, Ariston (grazie al lavoro del centro di ricerca Ariston Thermo Innovative Technologies) ha voluto mettere a punto un pompa di calore ad assorbimento che usa il calore per innescare una compressione termica. In questo modo si potrà garantire un'elevata temperatura di mandata per i radiatori, una costante potenza di riscaldamento abbinate a un'efficienza energetica sull'energia primaria sempre oltre al 100%. Il tutto con dimensioni contenute, che la rendono estremamente pratica in luoghi residenziali.
 
La nota di Ariston specifica: "Consente di ridurre i costi di esercizio e i consumi di oltre il 30% rispetto alle caldaie a condensazione ad alta efficienza, sfruttando al meglio l’opportunità di abbattere le emissioni negli edifici antecedenti il 1990, che – per numerosità, dimensioni, caratteristiche intrinseche e tecnologie utilizzate – costituiscono la parte più energivora del parco edilizio. La strategia di commercializzazione dei prodotti sui principati mercati europei di Ariston Group è in fase di definizione. La tecnologia messa a punto prefigura però sin da ora interessanti prospettive per il settore. Se le pompe di calore sono una tecnologia fondamentale per la decarbonizzazione degli edifici, nel 2050 quelli di nuova costruzione rappresenteranno solo una percentuale tra il 10% e il 25% del totale. Per questo sarà più che mai importante disporre di tecnologie in pompa di calore che tengano conto delle esigenze imposte da tutte le tipologie di edifici, così come delle diverse condizioni climatiche, infrastrutture energetiche, fonti di energia disponibili a livello locale, preferenze individuali e risorse economiche".
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli