Lunelli: "Il PNRR e i 14 MLD dedicati alla Transizione 4.0 saranno un supporto concreto alle imprese eccellenti del made in Italy"

- di: Daniele Minuti
 
Fondazione Altagamma ha tenuto l'annuale conferenza "Altagamma Retail Insight" in cui analizza l'evoluzione del retail del comparto dell'alto di gamma e come spiegato nel comunicato ufficiale, a commentare i numeri raccolti dallo studio Luxury Retail Evolution & the Digital Revolution c'erano Matteo Lunelli, Presidente di Altagamma; Chris Morton, CEO & Founder di Lyst; Michele Norsa, Vice Presidente Esecutivo di Salvatore Ferragamo SpA; Michael Ward, Managing Director di Harrods; Luca Solca, Senior Research Analyst, Global Luxury Goods di Bernstein e Nicola Pianon, Managing Director e Senior Partner di Boston Consulting Group, con il coordinamento di Stefania Lazzaroni, Direttore Generale di Altagamma.

Proprio Lunelli (nella foto) ha preso la parola illustrando come "per decenni il retail ha trainato la crescita della nostra industria, da qualche anno è al centro di un'evoluzione specie per la crescita del canale digitale. le imprese italiane stanno attuando una trasformazione del loro modello di business in ottica digitale che ha impatto sul retali, in particolare dopo lo scoppio della pandemia. Questi investimenti richiedono solidità finanziarie e competenze specifiche: il Pnrr e i 14 miliardi dedicati alla Transizione 4.00 saranno un supporto concreto alle imprese eccellenti del made in Italy".

Il report mostra che l'emergenza sanitaria ha dato una forte accelerazione allo sviluppo della distribuzione digitale che nel 2020 aveva un valore che si aggirava attorno ai 50 miliardi di euro con una quota sul totale delle vendite del comparto di alta gamma salito al 23% (rispetto al 12% registrato nel 2019). Se anche in periodo prima della pandemia i brand dovevano confrontarsi con la discesa del traffico e della produttività dei negozi monomarca diretti, l'esplosione del digitale ha amplificato la questione.

I costi fissi per contrastare questi problemi sono molto alti, sostenibili solo con un vantaggio di scala: questa rappresenta una grossa criticità per le PMI italiane. Un'altra implicazione della crescita digitale è il consolidamento della distribuzione multimarca: il traffico digitale si muove rapidamente e "si concentra su chi ha un vantaggio in termini di assortimento. I nuovi e-tailers e marketplace hanno risultati migliori rispetto ai grandi magazzini tradizionali e persino rispetto alla maggior parte delle aziende strutturate dell'alto di gamma". Il comunicato ufficiale di Altagamma termina spiegando che "lo sviluppo dell'e-concession, in cui la spedizione è in capo ai brand, richiede capacità di far leva sullo stock globale del marchio favorendo di nuovo i big player digitali emergenti che hanno già collegato un numero elevato di location e di stock".

Il comunicato ufficiale è consultabile qui mentre il report in Pdf è consultabile qui.
Il Magazine
Italia Informa - N°2 Marzo-Aprile 2021
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie