Unindustria e Federmanager Roma insieme per la certificazione della parità di genere

- di: Barbara Bizzarri
 
Un incontro organizzato da Unindustria con Federmanager Roma e Gruppo Minerva Roma per illustrare le principali novità normative correlate all’introduzione della certificazione per la parità di genere: “Nuove opportunità in impresa: arriva la certificazione della parità di genere” ha riunito ospiti ed esperti illustri autorevoli per fare il punto della situazione ed evidenziare le nuove opportunità per le imprese, in attesa del Premio Minerva, previsto l’11 ottobre in Unindustria a Roma e conferito ad aziende e top managers che si siano dimostrati particolarmente impegnati nel superamento delle disparità di genere e nella gestione delle pari opportunità.

All’evento hanno partecipato Giuseppe Biazzo, vicepresidente di Unindustria con delega al capitale umano e alla cultura d’impresa, Gherardo Zei, presidente di Federmanager Roma, Valeria Giaccari, coordinatrice di STEAMiamoci Unindustria e presidentessa del comitato per l’imprenditoria femminile della Camera di Commercio di Roma, Stefania Santucci, coordinatrice Minerva Federmanager Roma, Silvia Ciucciovino, professoressa ordinaria di Diritto del Lavoro presso l’Università degli Studi Roma Tre, Sila Mochi, cofondatrice di #Inclusionedonna, Carla Nisio, componente del Coordinamento Minerva Federmanager Roma e del Comitato di #inclusionedonna per la redazione della practice UNI 125:2022, Lucia Scorza, dell’area lavoro, welfare e capitale umano di Confindustria e Francesca Reich, amministratore delegato dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato.

“Oggi è stato un importante momento di riflessione sull’impatto che la nuova normativa in materia di pari opportunità ha per le imprese - ha commentato il vicepresidente di Unindustria, Giuseppe Biazzo - l’adempimento normativo rappresenta una grande opportunità per valorizzare l’impegno a costruire una effettiva parità di genere per le persone. Intensificare gli sforzi per migliorare l’accesso e la valorizzazione delle donne nel mondo del lavoro costituisce un’azione doverosa e un’importante sfida per le imprese per promuovere uno sviluppo sostenibile e inclusivo”. Gherardo Zei, presidente di Federmanager Roma conferma: “Il rapporto 2021 sull’indice sull’uguaglianza di genere diffuso dallo European Institute for Gender Equality, mostra un’Italia ben al di sotto della media europea e in forte rallentamento rispetto ai 10,5 punti guadagnati dal 2010 al 2018. È ora di riprendere l’avanzata a pieno ritmo, dobbiamo compiere tutti un cambio di passo e favorire la diffusione di una cultura inclusiva delle professionalità che riconosca nella diversità di genere un valore aggiunto per le aziende e per la società. Noi, come manager, continueremo a fare la nostra parte con convinzione e responsabilità.”
Notizie della stesso argomento
Trovati 18 record
Pagina
1
14/06/2024
Estate 2024: la stagione entra nel clou con la chiusura delle scuole, ma ad attendere gli ...
14/06/2024
Federalberghi: a giugno oltre 15 milioni di italiani in viaggio, giro d’affari di 10 milia...
14/06/2024
Mezziforti, pubblicate Linee guida di ANIA e Anima Sicurezza per la prevenzione del rischi...
13/06/2024
Luiss: Paolo Boccardelli nominato nuovo Rettore
13/06/2024
FERPI al tavolo degli Stati Generali degli Uffici Stampa e della Comunicazione del Lazio
13/06/2024
In autunno, al Palazzo dei Congressi di Roma, l’appuntamento con la Borsa del Matrimonio i...
Trovati 18 record
Pagina
1
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Newsletter
 
Iscriviti alla nostra Newsletter
Rimani aggiornato su novità
eventi e notizie dal mondo
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli