Debutta la partnership tra Assomac e UITIC

 
Una partnership importante quella tra Assomac e UITIC che è stata annunciata oggi in occasione dell’incontro stampa avvenuto a Milano presso la sede di Assolombarda e che ha coinvolto numerosi protagonisti del settore.

Primo step della sinergia tra l’Associazione Nazionale dei Costruttori Italiani di Tecnologie per Calzature, Pelletteria e Conceria – che, dal 1982, è fornitrice delle migliori tecnologie per produrre e vanta una presenza in quasi 100 Paesi, con 130 imprese italiane associate e una concreta vocazione all’Export – e l’International Union of Shoe Industry Technicians – UITIC, nata nel 1972, con associati provenienti da 27 Paesi, si occupa di sviluppare e diffondere la conoscenza tecnologica per l’industria della calzatura, in particolare grazie all’organizzazione del Congresso Mondiale- sarà la presenza e la partecipazione delle due realtà alla manifestazione fieristica “Simac Tanning Tech”, che si terrà dal 20 al 22 settembre prossimo a Fiera Milano Rho (MI).

“Se lo scenario internazionale ha costretto a rivedere l’essenza stessa delle manifestazioni, Simac Tanning Tech non si è fatta trovare impreparata e ha ripensato al suo modello organizzativo e d’offerta in chiave sempre più strategica, trasformandosi in un hub di networking dal respiro internazionale i cui highlight sono fondamentali per il settore di riferimento e per i suoi protagonisti” ha dichiarato Maria Vittoria Brustia, Presidente di Assomac Servizi enumerando le novità messe in campo a partire dalla prossima edizione. Dal debutto della piattaforma informativa al ricco panel di workshop e talks ospitati nei padiglioni della manifestazione passando per le partnership importanti – come quella con ICE Agenzia che, come di consueto, permetterà l’arrivo di Delegazioni commerciali da diverse parti del mondo, e con SPS Italia, declinata nel corner tecnologico dedicato alle nuove tecnologie abilitanti Industry 4.0- che hanno favorito la crescita esponenziale di Simac Tanning Tech. E tutto all’insegna di un comune denominatore focalizzato tanto sulle relazioni, indispensabili per rendere la fiera il luogo in cui fare sistema, quanto sulla collaborazione tra tutte le parti in causa per accreditare Simac Tanning Tech quale piattaforma delle tecnologie per il settore fashion.

“La partnership con UITIC è stata un approdo naturale che, nell’appuntamento di settembre, troverà la sua prima espressione e, soprattutto, il palcoscenico adatto per mostrare l’obiettivo che ci accomuna, quello cioè di diffondere e di creare un sistema aperto e condiviso per poter migliorare e crescere tutti, con una sana tensione competitiva e collaborativa al contempo” ha concluso Maria Vittoria Brustia.

Ma non solo. Perché Assomac e UITIC collaboreranno insieme anche in occasione del “21st International Footwear Congress”, il Convegno Mondiale della tecnologia calzaturiera che si terrà nel 2023 tra Milano e Vigevano. 

Yves Morin, Presidente di UITIC International Union of Shoe Industry Technicians, ha illustrato il perché della sinergia tra il Congresso Mondiale e il Simac Tanning Tech: “UITIC e i suoi associati sono lieti di unirsi a un partner italiano prestigioso come ASSOMAC in vista dell’organizzazione del “21st International Footwear Congress” proseguendo in una tradizione che ci porta a scegliere sempre i partner migliori per l’organizzazione dei nostri congressi (nel 2013 in Cina con CLIA – China Leather Industry Association-; nel 2016 in India il CLE – Council for Leather Exports-, nel 2018 in Portogallo APPICAPS (Portuguese Footwear and Leather Goods Association). Oggi il nostro Comitato Esecutivo è particolarmente entusiasta per l’idea di organizzare la 21ma edizione del Congresso in Italia, Paese che ha un ruolo di riferimento indiscusso in termini di innovazione e tecnologia per quanto riguarda l’industria della pelle e della calzatura. Non potevamo desiderare una destinazione migliore che questa per segnare la ripartenza dei nostri congressi UITIC che, nella sua prossima edizione, darà vita a un evento straordinario in quanto si svolgerà simultaneamente al Simac Tanning Tech. E non solo. Tutti i nostri sforzi sono rivolti all’organizzazione di questo 21mo congresso che coinciderà anche con la celebrazione del 50mo anniversario di UITIC”. E ha concluso “Sarà emozionante ritrovarci tutti dopo 5 anni di assenza in un Paese che già ha ospitato, negli anni scorsi, il nostro 13mo Congresso a Fermo (1999) e il nostro 6° congresso a Milano (1983)”.

A lui ha fatto eco Sergio Dulio, membro del Comitato Esecutivo de UITIC e parte della ITA UITIC TASK Force, che ha illustrato le tematiche che guideranno il prossimo 21mo Congresso Mondiale UITIC Milano Vigevano. “In UITIC 2023 vogliamo esporre il mondo della calzatura con tutte le sue più importanti evoluzioni e quelle tendenze tecnologiche che possono influenzare il modo in cui le scarpe sono progettate e realizzate. Abbiamo preparato un programma di conferenze che copre tutti i temi rilevanti – dalla sostenibilità alla trasformazione digitale, dalla logistica alle catene di approvvigionamento – con un focus particolare sul capitale umano di domani. Il programma, poi, sarà arricchito ulteriormente dal contributo di selezionati keynote speaker e anticipato da un calendario pre- conferenze di momenti di visite nelle aziende e di esperienze immersive nell’innovazione. Sarà un’occasione imperdibile per riconnettersi e aggiornarsi” ha dichiarato.

Veronica Squinzi, Vicepresidente Assolombarda con Delega all’Internazionalizzazione ed Europa che ha aperto la conferenza stampa, ha sottolineato come la Lombardia si confermi il punto di riferimento del percorso di internazionalizzazione del più ampio sistema produttivo e ha rimarcato l’importanza del “fare squadra” all’interno del mondo associativo, puntando su tematiche di estremo valore per i sistemi industriali rappresentati, come l’internazionalizzazione appunto, che possono portare a ottimi risultati: “Pur tra le incertezze e i rischi che il mercato sta vivendo, con le sfide che lo scenario internazionale ci presenta, le imprese dei nostri territori hanno le carte in regola per affrontare l’attuale difficile contesto, e riposizionarsi, dove necessario, su nuovi mercati - ha dichiarato Veronica Squinzi,-”Ricordiamo che il 12% dell’export nazionale è realizzato nelle sole 4 province di Milano, Lodi, Monza Brianza e Pavia, che rappresentano il territorio di riferimento di Assolombarda. Si tratta di 64 miliardi di euro nel solo 2021. Ancora, Meccanica, Metalli e Moda sono i settori trainanti del manifatturiero a livello nazionale. Filiere che dimostrano la nostra forza e la nostra capacità di penetrazione nei mercati esteri, con le imprese lombarde vera punta di diamante della nostra presenza globale”.

È intervenuto poi Roberto Luongo, Direttore Generale di ICE agenzia, sottolineando come “il rapporto di ICE con Assomac è un rapporto collaudato. L'Agenzia da anni è lieta di contribuire al successo di Simac Tanning Tech, la manifestazione fieristica di settore più importante a livello internazionale e l'unica con esposizione di macchinari. Anche quest'anno abbiamo in programma azioni di comunicazione e, soprattutto, una nutrita delegazione di oltre 100 tra operatori e giornalisti dai 19 paesi considerati strategici per un settore che nel primo trimestre di quest'anno ha segnato un +8,7% rispetto allo stesso periodo del 2021. ICE contribuisce in tal modo a far sì che la fiera diventi una vetrina altamente qualificata della nostra tecnologia Made in Italy, in un'ottica sinergica tra pubblico e privato sempre più necessaria anche per poter organizzare al meglio il prossimo Convegno mondiale della Calzatura in Italia, previsto nel settembre 2023".
Il Magazine
Italia Informa n° 3 - Maggio/Giugno 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli