Ania, Colombani: settore in salute, ora serve il rinnovo del contratto

 
“I dati presentati dalla presidente Maria Bianca Farina in occasione dell’assemblea annuale dell’Ania certificano che il settore è tornato ai volumi del 2019 e che le sfide del futuro sono legate alla stabilità dei prezzi e alle turbolenze del mercato. Le assicurazioni sono chiamate a svolgere un ruolo cruciale per la ripartenza del Paese. È positivo quindi che il Fondo per le infrastrutture varato da Ania abbia riscosso l’interesse degli investitori e raccolto 516 milioni di euro sul mercato. First Cisl – sottolinea il suo segretario generale, Riccardo Colombani – ha proposto da tempo l’istituzione di un Fondo nazionale d’investimento nell’economia reale, un’infrastruttura modellata sulla partnership pubblico-privato alla quale le assicurazioni, per il loro profilo di investitori di lungo periodo, potrebbero offrire un contributo fondamentale”.

“Preoccupa il perdurante fenomeno della sottoassicurazione nel settore danni, un problema che – aggiunge – anche First Cisl ha sottolineato a più riprese. I rischi posti dal cambiamento climatico e l’esigenza di costruire una crescita socialmente ed economicamente sostenibile rendono sempre più urgente un’inversione di tendenza sotto questo profilo”.

“Per quanto riguarda il rinnovo del contratto nazionale degli assicurativi – conclude Colombani – è auspicabile che la trattativa si concluda in tempi rapidi e che siano accolte le richieste dei sindacati, con particolare riferimento all’area contrattuale e alla rivendicazione salariale che è stata formulata sulla base dei risultati conseguiti dal settore negli ultimi anni”.
Il Magazine
Italia Informa n° 3 - Maggio/Giugno 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli