Il trionfo di Xi fa crollare le azioni delle società cinesi a Wall Street

- di: Redazione
 
Le azioni delle società cinesi quotate negli Stati Uniti sono crollate sulla scia dei timori che il presidente Xi Jinping, uscito enormemente rafforzato dal Congresso del Partito comunista, che lo ha confermato per un terzo mandato presidenziale, continuerà con il suo approccio guidato dall'ideologia a scapito della crescita economica.

Borse: il trionfo di Xi fa crollare le azioni delle società cinesi a Wall Street

Ieri le azioni del colosso tecnologico Alibaba hanno chiuso in ribasso del 12,5% alla Borsa di New York, dopo aver toccato il minimo di 52 settimane all'inizio della giornata. La società Baidu ha perso il 12,6%, mentre la piattaforma di e-commerce Pinduoduo è crollata di quasi il 25%.

Le preoccupazioni degli investitori sono dovute anche al fatto che da Pechino non sono giunte aperture per un allentamento delle rigide misure anti-Covid adottate dalle autorità centrali e che, come nel caso di Shanghai, hanno paralizzato ampi settori dell'industria cinese.

Sebbene i dati ufficiali resi noti ieri abbiano mostrato che l'economia è cresciuta a un ritmo migliore del previsto tra luglio e settembre, secondo gli analisti ci sono ancora segnali di stress poiché i consumi sono rimasti deboli a causa del rimanifestarsi di focolai di Covid-19 in corso, mentre continua la crisi del settore immobiliare. Oggi i mercati azionari di Hong Kong e di Shanghai hanno recuperato terreno dopo essere scivolati nelle contrattazioni di ieri.
  • Nessun record presente in archivio
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli