Usa: allarme per il forte aumento dei casi di malattie sessuali

- di: Redazione
 
Il numero dei casi negli Stati Uniti di alcune malattie trasmesse sessualmente - + 26 per cento lo scorso anno, rispetto al 2020 - è ormai talmente alto da imporre nuovi sforzi per prevenzione e trattamento.
I tassi di infezione per alcune malattie sessualmente trasmissibili, tra cui gonorrea e sifilide, sono in aumento da anni. L'anno scorso il tasso di casi di sifilide ha raggiunto il massimo dal 1991 e il numero totale di casi ha raggiunto il massimo dal 1948. Anche i casi di HIV sono in aumento, con un aumento del 16% lo scorso anno. E forti timori vengono, ora, dalla diffusione del vaiolo delle scimmie, il cui contagio avviene soprattutto con rapporti sessuali.

Impennano i casi di malattie sessuali negli Usa

L'amministrazione pubblica sta lavorando a nuovi approcci al problema, come kit di test domestici per alcune malattie sessualmente trasmissibili che renderanno più facile per le persone sapere se sono infette e, quindi, adottare misure per impedirne la diffusione ad altri. Altri esperti hanno posto l'accento sulla necessità di promuovere l'aumento dell'uso del preservativo.

La sifilide è una malattia batterica che emerge come piaghe genitali ma può portare a sintomi gravi e morte se non trattata. Le nuove infezioni da sifilide sono crollate negli Stati Uniti a partire dagli anni '40, quando gli antibiotici sono diventati ampiamente disponibili. Sono scesi al livello più basso di sempre nel 1998, quando sono stati segnalati meno di 7.000 nuovi casi a livello nazionale. Ma nel 2002 i casi hanno ricominciato a crescere, in gran parte tra uomini gay e bisessuali, e sono aumentati. Nel 2020 i casi avevano raggiunto quasi 41.700 e l'anno scorso sono aumentati ulteriormente, a oltre 52.000. Anche il tasso di casi è aumentato, raggiungendo circa 16 casi su 100.000 lo scorso anno. Questo è il più alto in tre decenni.

Secondo alcune ricerche, i tassi sono più alti negli uomini che hanno rapporti sessuali con uomini e tra neri e ispanici americani e nativi americani. Sebbene il tasso per le donne sia inferiore a quello per gli uomini, esso è aumentato in modo più drammatico, circa il 50% l'anno scorso.
Questo si collega a un altro problema: l'aumento della sifilide congenita, in cui le mamme infette trasmettono la malattia ai loro bambini, portando potenzialmente alla morte del bambino o problemi di salute come sordità e cecità. I casi annuali di sifilide congenita erano solo circa 300 un decennio fa; sono saliti a quasi 2.700 l'anno scorso.

Del conteggio dello scorso anno, 211 bambini erano nati morti o deceduti in età infantile. Secondo gli esperti, l'aumento della sifilide e di altre malattie sessualmente trasmissibili può avere diverse cause. La loro diffusione potrebbe essere peggiorata, specialmente durante la pandemia, a causa del ritardo nella diagnosi e nel trattamento. L'uso di droghe e alcol può aver contribuito a comportamenti sessuali rischiosi. L'uso del preservativo è in calo.
Tags: esteri, usa
Il Magazine
Italia Informa n° 4 - Luglio/Agosto 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli