L'Ue accelera su Pfizer: accordo per 50 milioni di dosi aggiuntive

- di: Brian Green
 
La situazione della campagna vaccinale in Europa è sempre più complicata, in particolare dopo il caso legato alla sospensione del lancio nei paesi del Vecchio Continente del vaccino Johnson&Johnson, in via precauzionale per dei casi di trombosi a pazienti che avevano ricevuto la monodose.

Intanto però, l'Ue cerca di accelerare su altri fronti e la presidente di Commissione Ursula von der Leyen ha annunciato ufficialmente l'accordo raggiunto con Pfizer per accelerare gli approvvigionamenti del vaccino prodotto insieme a BioNTech: sono infatti in arrivo nel secondo trimestre dell'anno in corso 50 milioni di dosi aggiuntive, le prime delle quali arriveranno già ad aprile e saranno distribuite ai vari paesi in modo proporzionale alle popolazioni: "La pandemia è ancora una grave minaccia per la salute e l'economia dei cittadini" - ha detto la Presidente - "e la nostra è una corsa contro il tempo. Prima riusciremo a raggiungere l'obiettivo di vaccinare il 70% della popolazione adulta e prima riusciremo a combattere efficacemente il virus".

Von der Leyen ha poi spiegato che la velocità di somministrazione dei singoli Paesi sta crescendo, segnale che si sta andando nella giusta direzione: "La buona notizia è che il ritmo delle vaccinazioni sta aumentando, con gli stati membri che, a ieri, hanno raggiunto 126 milioni di dosi. Sono felice di annunciare anche che abbiamo raggiunto le 100 milioni di somministrazioni, è un traguardo di cui andare fieri, anche perché più di un quarto sono seconde dosi: ora intravediamo la luce alla fine del tunnel ma la battaglia non è ancora finita. Avremo probabilmente bisogno di vaccini di richiamo per rafforzare o prolungare le immunità a un certo punto, e se ci sarà una variante bisognerà lavorare per sviluppare vaccini che la blocchino in quantità sufficente. Dobbiamo quindi essere preparati per qualsiasi evenienza futura con l'obiettivo di sconfiggere una volta per tutte questo virus".

Il Magazine
Italia Informa - N°4 Luglio-Agosto 2021
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie