SACE e UniCredit lanciano “Bond Food Mezzogiorno”, programma di minibond per l'agroalimentare del Sud

- di: Daniele Minuti
 
SACE e UniCredit hanno annunciato il via per il "Bond Food Mezzogiorno", primo programma di emissione di minibond nato con lo scopo di finanziare i piani di sviluppo di medio-lungo termine legati alla crescita sostenibile e internazionale delle imprese del Suditalia che operano nel segmento agroalimentare.

SACE e UniCredit lanciano il "Bond Food Mezzogiorno"

Sono 8 le imprese che hanno partecipato sin dall'inizio, emettendo minibond a tasso variabile di durata pari a 7 anni (Caffè Moak, Cantine Ermes, Gustibus Alimentari e Pastificio Di Martino hanno beneficiato della garanzia SACE, a cui si aggiungono Caseificio Palazzo e Mangimi Leone, Almeda e Leone Group) per una raccolta complessiva di oltre 27 milioni di euro.

Per il miglioramento a livello di impatto ambientale e sociale, sarà Nativa a lavorare come Sustainability Advisor per valutare gli obiettivi ESG e alle società che la sceglieranno è riconosciuta una riduzione del tasso cedolare al raggiungimento di questi traguardi che saranno divisi in 3 categorie: tutela ambientale, miglioramento degli aspetti sociali della collettività e conduzione etica d'impresa.

Andrea Casini, Responsabile Imprese di UniCredit Italia, ha commentato: "Con il programma Bond Food Mezzogiorno in quanto banca leader in Italia nel favorire l’accesso delle PMI al mercato dei capitali ci poniamo un obiettivo ambizioso: mettere a disposizione delle aziende del settore Agroalimentare del Mezzogiorno, eccellenza del Made in Italy, un’offerta distintiva che associa la consulenza specialistica per la definizione e l’implementazione delle strategie di sostenibilità a uno strumento finanziario evoluto come il minibond, con la possibilità anche di beneficiare della garanzia SACE. Con Bond Food Mezzogiorno abbiamo realizzato un’operazione di sistema per mobilitare nuovo credito, incentivare forme alternative di finanziamento degli investimenti e promuovere l’internazionalizzazione e la cultura della sostenibilità".

Simonetta Acri, Chief MID Market Officer di SACE, ha aggiunto: "La sostenibilità è ormai un driver irrinunciabile per la crescita delle aziende italiane e per la loro competitività nel mondo. E SACE, in questo ambito, è in prima linea non solo nel sostegno all’export e all’internazionalizzazione dei propri clienti ma anche come leva per gli investimenti del PNRR. Attraverso questa partnership con UniCredit, infatti, rafforziamo il nostro impegno per le eccellenze del Mezzogiorno che operano in un settore così rappresentativo del Made in Italy come l’agroalimentare, rivolgendoci alle PMI e delle Mid Cap, che sono il cuore del nostro tessuto imprenditoriale".

Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli