Oxford, studenti rimuovo ritratto della Regina: "Rappresenta la nostra storia coloniale"

- di: Brian Green
 
Ci sono argomenti che ciclicamente tornano all'attenzione generale, per poi cadere nell'oblio, e ce ne sono altri di cui nemmeno lo scorrere del tempo attenua l'impatto nell'opinione pubblica. Come le tematiche legate al colonialismo, che in Gran Bretagna è sempre tema discusso.
Ma mai, fino ad oggi, era accaduto che questa polemica toccasse anche la Regina. Ed invece è accaduto e non in una scuola di periferia, imbottita di ragazzi con forti problema relazionali, ma nelle aule di una delle più prestigiose università del Paese, Oxford, dove un dipinto che ritrae Elisabetta II e che si trovava in una sala comune è stato rimosso dagli studenti. Questo perché l'associazione studentesca che ha dato vita alla protesta ritiene che "i ritratti del monarca rappresentino la recente storia coloniale".

I membri del comitato della Middle Common Room (MCR) del Magdalen College , un'associazione di studenti laureati, hanno votato a favore della rimozione del ritratto perché "le rappresentazioni del monarca e della monarchia britannica'' rimandano alla "storia coloniale recente".
La rimozione del quadro, riferisce il Times, è stata decisa dopo che gli studenti hanno convenuto che la sala dove il ritratto era esposto, essendo un'area comune, "dovrebbe essere neutrale e un luogo accogliente per tutti i membri", ha detto il presidente di MCR, Matthew Katzman, aggiungendo comunque che "non è stata presa alcuna posizione sulla Regina o sulla famiglia reale : la conclusione è stata semplicemente che c'erano posti migliori per appendere questa immagine".
Non appena l'episodio ha conquistato le pagine dei giornali, sono fioccati commenti quasi tutti negativi: "Come osano!", ha tuonato indignato il tabloid Daily Express, mentre, per il quotidiano conservatore The Telegraph, la Regina è diventata "l'ultima vittima dell'annullamento della cultura".

Il ministro dell'Istruzione britannico Gavin Williamson, ha bollato come "assurda" la decisione degli studenti. Elisabetta II, che nel 2022 celebrerà il settantesimo anniversario del suo regno, ha twittato Williamson, "è il Capo dello Stato e simboleggia il meglio del Regno Unito. Durante il suo lungo regno, ha lavorato instancabilmente per promuovere i valori britannici di tolleranza, apertura e rispetto nel mondo".
Il presidente del Magdalen College, Dinah Rose, ha affermato che gli studenti non erano rappresentativi del college, fondato oltre cinquecentocinquanta anni fa, ma difendevano il loro diritto alla "libertà di parola e di dibattito politica".

Su Twitter, la professoressa Rose ha aggiunto: "Essere studente significa più che studiare. Si tratta di esplorare e discutere idee diverse. A volte è per provocare la vecchia generazione (…) . Sembra che non sia molto difficile da fare in questi giorni".
Il Magazine
Italia Informa - N°2 Marzo-Aprile 2021
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie