Login

Coldiretti: "Preoccupati per le limitazioni alle vacanze natalizie"

- di: Emanuela M. Muratov
 
Le discussioni su come il Governo affronterà il periodo della fine dell'anno, in particolare le limitazioni che l'esecutivo potrebbe adottare per contenere i contagi da Coronavirus anche durante le ultime settimane di dicembre, in cui gli italiani solitamente si godono le vacanze, continuano.

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, è stato decisamente chiaro quando ha detto che ci sarà bisogno di non ripetere "gli errori dell'estate" e di evitare socialità sfrenata come è usuale nel periodo di Natale e Capodanno. No quindi ai cenoni extralarge e no alle vacanze sulla neve "indiscriminate".

Ma il peso di un eventuale blocco di fine anno non ricadrà unicamente sul già basso umore dei cittadini italiani, ma sarà un brutto colpo anche per l'economia come mostra un'analisi svolta da Coldiretti in collaborazione con l'istituto Ixè

La decisione di bloccare il comparto vacanziero delle montagne "avrà effetti non soltanto su realtà come le piste da sci ma anche come i rifugi e gli agriturismi che hanno già sofferto nel periodo del lockdown con la mancanza di visite straniere: la montagna è la destinazione di più di 10 milioni di turisti fra Natale e Capodanno, con la spesa complessiva del 2019 che ha superato i 4 miliardi di euro. Saranno le strutture di alloggio, alimentazione, trasporti, shopping e divertimento a pagare lo scotto di nuove limitazioni".

"Ci preoccupa anche il vincolo a cene e pranzi, sia in casa che fuori" - continua Coldiretti - "perché riducendo il limite massimo dei commensali taglierà anche i consumi di prodotti come spumante, pasta, panettoni, cotechini, zamponi e altri generi alimentari che solitamente vengono consumati solo nel periodo che va da Natale fino all'ultimo dell'anno".

Ci sarà quindi da fare bene i conti per il Governo, che in estate allentò le misure costrittive per dare respiro al settore turistico con conseguenze però sulla curva epidemiologica. Compito dell'esecutivo sarà valutare le prossime mosse, cercando di equilibrare la tutela della salute con quella dei lavoratori che sul periodo natalizio basano gran parte del loro operato.
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie
Il Magazine
Italia Informa - N°6 novembre-dicembre 2020