IDNTT, semestrale coi risultati consolidati in crescita su tutti i kpi: ricavi totali 4,7 milioni (+25,5%)

- di: Barbara Leone
 
Semestrale con i numeri in crescita per IDNTT, Martech content factory attiva nella produzione di contenuti omnichannel e quotata sul mercato Euronext Growth Milan di Borsa Italiana. È quanto si evince dalla Relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2022 approvata dal Consiglio di Amministrazione della società sotto la Presidenza del Dottor Christian Traviglia. I ricavi totali, infatti, sono pari a 4,7 milioni e registrano un cospicuo incremento di circa 1 milione di euro, pari al +25,5%, rispetto al primo semestre 2021. Tutto ciò a conferma del percorso di crescita avviato dal Gruppo negli ultimi anni grazie all’espansione del portafoglio clienti, soprattutto internazionali, e all’incremento del valore delle commesse. In termini di breakdown si evidenzia la significativa crescita delle vendite verso la Pubblica Amministrazione (+109 y/y e un’incidenza sul totale ricavi del 32,4%), grazie alla spinta della digitalizzazione della PA e alle opportunità legate al Pnrr che hanno dato avvio a nuovi progetti di sviluppo.

IDNTT, semestrale coi risultati consolidati in crescita su tutti i kpi

Prosegue la crescita anche dei Grandi Clienti, con un balzo del 9% rispetto al 30 giugno 2021 e un’incidenza sul totale ricavi del 59,2%. Stabili invece le vendite verso le Pmi, più soggette agli effetti della crisi pandemica e del conflitto in Ucraina che hanno determinato una lieve contrazione degli investimenti in marketing. L’Ebitda si attesta a circa € 1,21 milioni, in crescita del 25,1% rispetto al primo semestre 2021 (0,97 milioni di euro) e mantiene un’elevata marginalità pari al 25,9% (Ebitda margin al 26% nell’1H21), nonostante i costi legati alle attività di presales e allo start up delle nuove commesse. Non sussiste all’interno del Gruppo una dipendenza rispetto all’andamento dei costi delle utilities. Si conferma, dunque, la capacità di ottimizzare il costo del venduto grazie alle soluzioni Martech, di generare economie di scopo e di mantenere una struttura flessibile. L’Ebit è pari a 1,1 milioni ed evidenzia una crescita del 29% rispetto al 30 giugno 2021 (0,8 milioni). Il semestre si chiude con un utile netto pari 0,69 milioni, in crescita del 8,4% rispetto al primo semestre 2021 (0,64 milioni). L’indebitamento finanziario netto è cash positive per 3,1 milioni ed evidenzia l’assenza di debiti finanziari verso terzi e un miglioramento rispetto a 2,8 milioni al 31/12/2021, con un flusso di cassa generato dalle attività operative positivo per circa 0,5 milioni. Il patrimonio netto si incrementa a 4,9 milioni rispetto a 4,3 milioni al 31 dicembre 2021.

“Nel primo semestre 2022 - ha commentato il Presidente del Gruppo Christian Traviglia - IDNTT si conferma una realtà in grado di performare in modo consistente anche in un contesto complesso come quello attuale. I risultati conseguiti evidenziano una crescita di tutti gli indicatori economico finanziari, con ricavi ed Ebitda in crescita di oltre il 25% e generazione di cassa. Il nostro modello di business si dimostra profittevole e soprattutto resiliente rispetto agli aumenti dei prezzi delle materie prime, delle utilities e agli andamenti dei tassi di interesse grazie all’assenza di debiti finanziari. Prosegue anche il nostro percorso di internazionalizzazione che ha visto in aprile l’apertura della nostra filiale Olandese e l’acquisizione in luglio di un primo contratto triennale del valore di oltre 7 milioni di euro. Per queste ragioni ci attendiamo un secondo semestre in ulteriore accelerazione rispetto ai primi sei mesi dell’anno".

Il Gruppo ha proseguito rapidamente nel consolidamento del proprio ruolo di partner strategico, in qualità di MarTech Content Factory, per i propri clienti continuando ad affiancarli durante questo periodo sfidante e permettendo loro di veicolare i contenuti omnichannel con tempestività ed efficacia. Le performance economico-finanziarie conseguite nel primo semestre permettono al Gruppo di proseguire con decisione il percorso di crescita delineato in sede di Ipo. In relazione al protrarsi della pandemia e all’escalation del conflitto Russia-Ucraina, scoppiato alla fine di febbraio 2022, che hanno generato un rilevante effetto inflattivo sulle commodities determinando un inevitabile peggioramento del contesto macro-economico ed energetico soprattutto in Europa, il management non rileva criticità evidenziando ancora una volta la resilienza del modello di business e la capacità di proseguire nel percorso di crescita.

Per la fine dell’esercizio è prevista un’ulteriore accelerazione della crescita, per effetto sia della stagionalità storica del business e di modalità di fatturazione di alcune categorie di clienti, sia per l’acquisizione di nuove commesse. Nel corso del primo semestre IDNTT ha acquistato un ammontare complessivo di azioni proprie per 177 migliaia. Al 26 settembre 2022, la Società possiede un totale di n. 74.000 azioni proprie, pari allo 0,988% del capitale sociale. Gli acquisti sono stati effettuati nell’ambito del programma di acquisto e disposizione di azioni proprie, approvato dal Consiglio di Amministrazione il 21 marzo 2022 per un periodo di 24 mesi dalla data di approvazione stessa.
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli