Borse: bene i mercati asiatici, aspettando le elezioni di mid term in Usa

- di: Redazione
 
Le borse asiatiche hanno chiuso positivamente la giornata odierna di contrattazioni, anche se tutta l'attenzione degli investitori è rivolta alle elezioni di medio termine negli Stati Uniti, in programma domani (che decideranno il controllo del Congresso e l'elezione di governatori in alcuni importanti Stati), e le possibili mosse della Cina per allentare le restrizioni sul coronavirus.

Borse: bene i mercati asiatici, aspettando le elezioni di medio termine negli Stati Uniti

Le speculazioni su un possibile allentamento della strategia cinese zero-Covid ha avuto un enorme impatto sui mercati. Oggi l'indice Hang Seng di Hong Kong ha guadagnato il 2,8% a 16.612,61 e lo Shanghai Composite è salito dello 0,2% a 3.077,85.

Il benchmark giapponese Nikkei 225 è balzato dell'1,2% per finire a 27.527,64. L'S &P/ASX 200 australiano ha guadagnato lo 0,6% a 6.933,70. Il Kospi della Corea del Sud ha guadagnato quasi l'1,0% a 2.371,79. Il benchmark giapponese Nikkei 225 è balzato dell'1,2% per finire a 27.527,64. L'S &P/ASX 200 australiano ha guadagnato lo 0,6% a 6.933,70. Il Kospi della Corea del Sud ha guadagnato quasi l'1,0% a 2.371,79. Bene anche la borsa taiwanese.

A Wall Street, venerdì, il Dow è salito dell'1,3% a 32.403,22, mentre il Nasdaq ha guadagnato l'1,3% a 10.475,25.
Il rendimento del Treasury a due anni è sceso al 4,68% dal 4,72% di giovedì scorso. Il rendimento a 10 anni, che aiuta a dettare i tassi per mutui e altri prestiti, è salito al 4,16% dal 4,15%.
Nel commercio di energia, il greggio statunitense di riferimento è sceso di 1,26 dollari, a 91,54 al barile nel commercio elettronico sul New York Mercantile Exchange. Il greggio Brent ha perso 1,18 dollari a Londra a 97,39 al barile.
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli