BNL BNP Paribas struttura un positive loan da 40 milioni di euro per LU-VE Group

- di: Daniele Minuti
 
BNL BNP Paribas ha annunciato di aver strutturato un “positive loan” (tecnicamente un sustainability linked loan) del valore di 40 milioni di euro per LU-VE GroupIl prestito in questione, come spiegato dalla nota ufficiale, prevede condizioni progressivamente migliorative per LU-VE al raggiuntimento di obiettivi legati alla sostenibilità.

BNL BNP Paribas: positive loan da 40 milioni di euro per LU-VE Group

Andando nel dettaglio, queste risorse alimenteranno i piani del Gruppo finalizzato a mitigare gli effetti del cambiamento climatico, campo in cui LU-VE opera attivamente grazie a scambiatori di calore che usano fluidi refrigeranti naturali invece che idrofluorocarburi.

Mariaelena Gasparroni, Direttrice della Divisione Corporate Banking di BNL BNP Paribas, ha commentato: "Grazie a strumenti di business sostenibili come i “positive loan”, continuiamo a supportare, in una logica di partnership, le realtà industriali italiane, riconosciute anche a livello internazionale come attori di rilievo nei loro settori di riferimento. Il finanziamento di BNL BNP Paribas a LU-VE Group, società che investe in innovazione tecnologica ed è attiva nella salvaguardia dell’ambiente, rientra quindi pienamente nella strategia di “positive banking”, comune alla Banca e a tutto il Gruppo BNP Paribas nel mondo, coniugando business e sostenibilità economica, ambientale e sociale".

Matteo Liberali, Amministratore Delegato di LU-VE Group, ha aggiunto: "Siamo molto contenti di aver stipulato questo finanziamento con BNL BNP paribas per supportare i piani di sviluppo sostenibile di LU-VE Group che ha dimostrato da sempre grande attenzione alle tematiche ESG. Un’attenzione che è nel nostro DNA da sempre: cura delle persone, innovazione e rispetto dell’ambiente sono i tratti distintivi del nostro modo di fare impresa dal 1986. Nel 2004, abbiamo realizzato il primo impianto transcritico a CO2 d’Europa, puntando con decisione su fluidi refrigeranti naturali e rispettosi dell’ambiente, già in linea con i più recenti obiettivi di sostenibilità adottati oggi internazionalmente. Il nostro team di ricerca e sviluppo sta lavorando, in anticipo rispetto agli altri operatori del mercato, su prodotti ad alta efficienza energetica, con liquidi refrigeranti naturali a ridotto impatto ambientale, bassi livelli di rumorosità, elevata affidabilità nel tempo. Grazie all’accordo con BNL potremo accelerare la nostra transizione verde e studiare applicazioni ancora più innovative ed all’avanguardia".
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli