Banca Mediolanum: dopo utile netto record, bonus da 2000 euro per dipendenti e collaboratori

- di: Redazione
 
Banca Mediolanum ha fatto registrare, per l'esercizio 2021, un risultato record (+64 per cento) di cui, per decisione del CdA, beneficeranno anche dipendenti e collaboratori. Dopo avere approvato il bilancio consolidato 2021, il Consiglio d'Amministrazione ha proposto un saldo dividendo di 0,35 per azione, pari a circa 258 milioni di euro (0,23 a saldo dividendo base e 0,12 di dividendo speciale). Cumulando l’acconto di 0,23 già distribuito a novembre, il dividendo complessivo per il 2021, ammonterà a 0,58 euro per azione, per un totale aggregato di 427 milioni.

Banca Mediolanum registra un utile netto record

Ma forse la decisione più significativa del CdA - sempre molto attento alle dinamiche che intercorrono con i dipendenti e che si sono sempre dimostrate molto positive - riguarda l'erogazione di un bonus di duemila euro a tutti i dipendenti e collaboratori. Un bonus (riconosciuto a marzo) che andrà a una platea molto vasta, tra dipendenti (sono circa 3.300) e collaboratori (5.762 family banker) delle società italiane ed estere del Gruppo.
La spiegazione è semplice e contenuta in appena un paio di righe: alla luce degli eccellenti risultati raggiunti (un Utile Netto pari a 713,1 milioni di euro, in crescita del 64% rispetto al 2020), il CdA ha deciso di condividerli con tutti i collaboratori che hanno contribuito a un anno record, il migliore nei quarant'anni dalla nascita del Gruppo.

È stata anche decisa la data del 7 aprile per l'approvazione del bilancio d'esercizio. L'utile netto dichiarato dal Gruppo è stato di 713,1 milioni, un dato che supera del 64% quello registrato nel 2020. Una performance memorabile che ha risentito positivamente della crescita strutturale del business ricorrente. Ottimi anche i risultati di Mediolanum per quanto concerne il Margine Operativo che si è attestato a 502,6 milioni, con una crescita del 29% rispetto al dato del 2020.

Numeri che premiano in maniera eloquente il percorso di crescita intrapreso dal gruppo bancario, guidato da Massimo Doris (nella foto). Lo stesso ad di Banca Mediolanum, in sede di commento, ha elogiato il lavoro dell'intero Gruppo.
"Sono estremamente soddisfatto dei risultati conseguiti – ha proseguito l'ad di Mediolanum - a cominciare dal patrimonio amministrato che ormai si è avvicinato ai 110 miliardi e all’utile di esercizio pari a 713 milioni di euro, in crescita del 64% rispetto all’anno precedente. Questo risultato economico ci permette di proporre la distribuzione di un saldo dividendo di 35 centesimi, portando così il totale del 2021 a 58 centesimi per azione''.
Massimo Doris ha anche voluto dedicare questa performance straordinaria al padre, Ennio, recentemente scomparso, che, da detto, ''sarebbe stato infinitamente fiero dell’anno record appena archiviato”.

Fra i dati resi noti dal Gruppo, anche quello relativo alla raccolta record dei prodotti gestiti, cresciuto del 19% rispetto all'anno precedente. Il totale delle Masse Gestite e Amministrate ha toccato quota 108,36 miliardi, con un balzo del 16% rispetto al 31 dicembre 2020. Di livello assoluto anche il dato sulla Common Equity Tier 1 Ratio al 31 dicembre 2021, cresciuto del 20,9%.
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli