Renergetica: risultato consolidato netto del semestre a 2,58 mln di euro (+130%)

- di: Barbara Bizzarri
 
Renergetica, società attiva nello sviluppo di progetti a fonti rinnovabili e quotata su Euronext Growth Milan, ha chiuso il primo semestre del 2022 con un valore della produzione pari a 6,4 milioni di euro, in crescita del 21% sullo stesso periodo del 2021. L'aumento è prevalentemente dovuto all'avanzamento dei numerosi progetti in fase di sviluppo, sia in Italia che all’estero, e alla generalizzata crescita dei prezzi unitari di vendita.  Stefano Giusto, Presidente e Amministratore Delegato di Renergetica, ha così commentato: “I positivi risultati prodotti nel primo semestre 2022 si presentano in forte crescita rispetto al corrispondente periodo dell’esercizio precedente, e assai prossimi ai valori realizzati nell’intero esercizio 2021, confermando la validità del nostro modello di business. Le assegnazioni di progetti in Italia a primari investitori proseguono regolarmente e ci consentono di guardare al futuro con rinnovato ottimismo.

A ciò si aggiunge il fatto che Renergetica è attiva in un settore in forte espansione, quale è quello delle rinnovabili che, anche in virtù della crisi del mercato dell’energia e in un’ottica di transizione verde, è destinato a crescere a ritmi esponenziali mai raggiunti prima. Infine, la società continua ad essere partner di riferimento dei principali player nazionali della vendita di energia, con i quali ha sviluppato e svilupperà progetti capaci di intercettare i bisogni del Paese e dei cittadini adottando soluzioni innovative e strategiche, quali, ad esempio, l’agrivoltaico”.  L’EBITDA (Margine operativo Lordo) è pari a Euro 3,6 milioni, rispetto a Euro 2,13 milioni del primo semestre 2022. Tale incremento riflette la crescita dei ricavi precedentemente indicata, a cui si somma una riduzione dei costi sostenuti, in particolare dalle Società estere del Gruppo. A livello di redditività, il Gruppo si conferma su livelli assai elevati, con un EBITDA margin che si attesta al 56,01% (39,9% nel primo semestre 2021, 47,1% nell’intero esercizio 2021). L’EBIT (Risultato ante oneri finanziari e tasse) è pari a Euro 2,99 milioni (Euro 1,67 milioni nel primo semestre del precedente esercizio) dopo ammortamenti e accantonamenti per Euro 0,60 milioni, a fronte del corrispondente valore di Euro 0,46 milioni del primo semestre 2021. Il Risultato Netto consolidato, dopo oneri finanziari e differenze di cambio per Euro 0,14 milioni e imposte sul reddito per Euro 0,27 milioni, è pari a Euro 2,58 milioni, più che raddoppiato rispetto al corrispondente valore di Euro 1,12 milioni del primo semestre 2021. L’utile di pertinenza del Gruppo si attesta a Euro 2,66 milioni rispetto a Euro 1,08 milioni del primo semestre 2021. La Posizione Finanziaria Netta è pari a Euro 5,12 milioni (Euro 4,47 milioni al 31 dicembre 2021) con un leggero incremento rispetto alla fine dell’esercizio precedente da porre in relazione all’avanzamento dei progetti in fase di sviluppo, al netto degli incassi nel frattempo realizzati.
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli