Attentato al premier slovacco Fico, in pericolo di vita

 
Il premier slovacco è stato ferito a colpi di arma da fuoco subito dopo la riunione di governo a Handlova, vicino Bratislava.

Lo riferisce la Bbc. 

Fico è stato colpito davanti a un centro culturale della città, dove si era tenuta una riunione di governo. Secondo i giornalisti presenti sul posto, sono stati uditi diversi spari. Il leader slovacco è stato portato in ospedale. Il presunto aggressore che ha sparato al premier è stato arrestato dalla polizia, Lo riferiscono i media britannici.   

Fico sarebbe stato colpito all'addome, al petto e ad un arto da almeno 3-4 colpi d'arma da fuoco e sarebbe stato trasportato in eliambulanza in ospedale. Lo riferiscono le prime ricostruzioni dei media sottolineando che l'attentatore, che si nascondeva tra la folla radunata davanti all'edificio dove stava parlando il primo ministro, è stato fermato da alcuni passanti e dalle forze di sicurezza.

Sarebbe stato un uomo di 71 anni a sparare oggi al premier slovacco Robert Fico. A scriverlo sono diversi media slovacchi. Secondo il portale Denník N, il sospetto attentatore - arrestato immediatamente dopo gli spari - è nato nel 1953 e ha utilizzato una pistola legalmente posseduta. Per la tv Joj, l'uomo sarebbe originario della cittadina di Levice.

Il portale web aktuality.sk identifica l'attentatore come "un uomo di sinistra di 71 anni, JC Bran" che tra l'altro avrebbe "pubblicato diverse raccolte di poesie" e "nel 2016 ha lavorato per un servizio di sicurezza privato". Al momento non ci sono conferme ufficiali sull'identità del sospetto attentatore e non si conoscono le possibili motivazioni dell'attacco. (Ansa)
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli