Usa: la pandemia mette in ginocchio le scuole cattoliche

- di: Brian Green
 
Gli Stati Uniti - che pure, con la presidenza Biden, hanno saputo reagire e recuperare il tragico ritardo accumulato dalle strampalate teorie di Donald Trump - stanno ancora pagando un prezzo elevatissimo alla pandemia, che non è solo fatto di morti, ma anche di strascichi economici e sociali di cui, a poco a poco, ci si sta accorgendo.
Come è il caso delle scuole cattoliche che, in tutto il Paese, sono in enorme difficolta economica. Questo perché, dopo oltre un anno dal manifestarsi virulento della pandemia, gran parte di esse lottano per non chiudere perché il Covid-19, colpendo economicamente le famiglie, ha negato loro la possibilità di continuare a pagare le tasse scolastiche. Tutto questo mentre la Chiesa, anch'essa colpita dalla pandemia, non ha nemmeno i fondi extra per coprire la differenza.

Il dato numerico è inequivocabile: secondo l'Associazione nazionale per l'educazione cattolica, almeno 209 delle quasi 6.000 scuole cattoliche del Paese che sono state chiuse nell'ultimo anno. Il timore, che è quasi una certezza, a detta della stessa associazione, è che altre chiusure seguiranno in estate (quindi nessuna riapertura alla ripresa delle lezioni). Nel tentativo di evitare la chiusura, alcune scuole stanno cercando di raccogliere fondi da donatori, magari ex alunni, cioè il sistema che aiuta le università ed i college sostenuti concretamente da vecchi studenti legati all'alma mater.

A livello nazionale, le iscrizioni alle scuole cattoliche sono diminuite del 6,4% all'inizio di quest'anno scolastico, il più grande calo in un solo anno da quando, negli anni '70, l'Associazione nazionale per l'educazione cattolica ha cominciato a monitorare questi dati.
Ad essere colpite in particolare modo sono le diocesi urbane: le iscrizioni nelle scuole gestite dall'arcidiocesi cattolica di Los Angeles sono diminuite del 12% all'inizio di quest'anno scolastico. Non meno drammatico il calo delle iscrizioni registrato nelle scuole dell'arcidiocesi di New York, meno 11%.

Mentre le iscrizioni sono in calo da decenni, la pandemia si è aggiunta alle sfide che le scuole stanno già affrontando, hanno detto i leader dell'educazione cattolica. La percentuale della popolazione che si identifica come cattolica è in calo, soprattutto nel Nordest e nel Midwest. Gli studenti che un tempo avrebbero potuto frequentare le scuole cattoliche ora sono attratte da quelle charter (che ricevono finanziamenti statali su base fissa per ciascun allievo e sono responsabili dei relativi fondi) e dalle reti di istruzione domiciliare.
Le rette scolastiche cattoliche, sebbene ancora più economiche della maggior parte delle scuole private, sono salite a una media di circa 4.800 dollari per le elementari e di 10.000 dollari per la scuola superiore.
Il Magazine
Italia Informa - N°2 Marzo-Aprile 2021
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie