Usa: corsa contro il tempo per evitare il default

- di: Redazione
 
Sono ore frenetiche per gli Stati Uniti, con il presidente Biden che, in partenza per il Giappone, per un vertice del G7, sta cercando di trovare un accordo con i repubblicani per evitare una crisi del debito pubblico, che potrebbe avere conseguenze gravissime per il Paese.
Per oggi nell'agenda di Biden c'è un incontro anche con lo speaker della Camera, il repubblicano Kevin McCarthy, con l'obiettivo di trovare un accordo sul budget prima che il Tesoro degli Stati Uniti finisca i contanti per continuare a pagare le ''bollette'' della nazione. Una situazione che potrebbe avvenire addirittura già il primo giugno. All'incontro odierno, Biden e McCarthy si presentano con animi diversi, con il presidente che si dichiara ottimista e il suo interlocutore repubblicano a chiedergli di muoversi più velocemente per evitare la crisi. Difficile, allo stato attuale, ipotizzare che dall'incontro odierno si esca con un accordo, rendendo invece più plausibile che il confronto tra Amministrazione e repubblicani prosegua anche con Biden all'estero.

Usa: corsa contro il tempo per evitare il default

Quello previsto per oggi è il secondo incontro, in una settimana, con l'argomento del default al centro. A quello odierno, oltre a McCarthy, parteciperanno anche il leader della maggioranza democratica al Senato Chuck Schumer di New York, quello repubblicano Mitch McConnell e il capogruppo democratico alla Camera Hakeem Jeffries.
Tra gli argomenti oggetto del confronto ci sono: il recupero di circa 30 miliardi di dollari stanziati per la lotta al Covid-19 e non spesi; l'imposizione di futuri limiti di bilancio; le modalità di riformare i permessi per facilitare lo sviluppo energetico e per imporre requisiti di lavoro ai destinatari degli aiuti governativi.

Al confronto Biden e McCarthy arrivano con posizione nettamente divergenti. L'esponente repubblicano accusa il presidente di lentezza dei colloqui, affermando di aver incontrato Biden per la prima volta più di 100 giorni fa e che il presidente dovrebbe essere più concentrato sulle questioni interne.
Da parte sua Biden ha insistito sul fatto che i repubblicani devono evitare il default e considerare le questioni di bilancio separate dalla necessità di aumentare il limite del debito della nazione.

Ad aumentare la pressione su Washington affinché raggiunga un accordo, il segretario al Tesoro Janet Yellen ha confermato ieri che gli Stati Uniti potrebbero rimanere senza liquidità forse già dal primo giugno. Anche se, in una lettera inviata a Camera e Senato, Yellen ha lasciato aperto uno spiraglio su una possibile proroga su un default nazionale, affermando che "la data effettiva in cui il Tesoro esaurisce le misure straordinarie potrebbe essere un certo numero di giorni o settimane in più rispetto a queste stime".
I repubblicani vogliono innanzitutto che Biden accetti la loro proposta di ridurre la spesa, limitare le spese future e apportare altre modifiche politiche al pacchetto approvato dalla loro maggioranza alla Camera.
Notizie della stesso argomento
Trovati 12 record
Pagina
1
14/06/2024
Regno Unito: il 90% dei dipendenti vuole cambiare lavoro
14/06/2024
Argentina: cala l'inflazione, mentre l'FMI corre in aiuto di Buenos Aires
13/06/2024
Argentina, esplode la rabbia popolare dopo che il Senato ha dato l'ok alle riforme di Mile...
13/06/2024
Francia, elezioni: è un "tutti contro tutti" davanti ad un Paese sbigottito
13/06/2024
Usa: la guerra contro l'inflazione non è ancora vinta, la Fed non taglia i tassi
12/06/2024
Francia: l'accordo tra RN e i gollisti si abbatte sulla politica
Trovati 12 record
Pagina
1
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2024
Newsletter
 
Iscriviti alla nostra Newsletter
Rimani aggiornato su novità
eventi e notizie dal mondo
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli