Spagna: contro la bande giovanili Madrid schiera 500 agenti

- di: Redazione
 
Il fenomeno della bande giovanili sta dilagando anche in Europa e nemmeno la Spagna è immune da questa piaga, con gruppi di ragazzi che si scontrano armati di coltelli e bastoni per strada, per contendersi o difendere un territorio che si sono attribuiti, in spregio alle leggi e alla civile convivenza.

In Spagna vengono schierati 500 agenti per fermare le gang giovanili

A Madrid, come in altre citta spagnole, sono attive molte bande di latinos (come vengono definiti i ragazzi di origine latino-americane o spagnoli di seconda generazione) che la scorsa settimana si sono scontrate a colpi di coltello, in un parco della periferia, con un pesante bilancio di feriti.

Dopo questi episodi il delegato del governo nella Comunità di Madrid, Mercedes González , ha annunciato l'attuazione di un nuovo ''Piano d'azione contro le bande giovanili'' , che, cominciato ieri, andrà avanti fino al 28 febbraio in undici distretti della Capitale, nella cittadina di Parla e in nove Comuni della regione madrilena (Arganda, Las Rozas, Humanes, Torrelodones, Valdemoro, Galapagar, Ciempozuelos, Paracuellos e Collado Villalba).

Per garantire l'ordine pubblico saranno schierati più di 500 agenti - provenienti da molte unità, anche dell'intelligence, e che opereranno in sintonia con quelli normalmente in servizio - che presidieranno la metropolitana e altri mezzi di trasporto, le aree di svago e i parchi per evitare la presenza di membri della bande con coltelli e machete vietati.

L'obiettivo di questo speciale dispositivo di sicurezza, come ha spiegato González, è "rilevare e identificare i membri di queste bande violente, prevenirne la proliferazione e neutralizzare l'escalation criminale che stiamo rilevando dalla fine dello scorso anno". Mercedes González ha anche chiesto ai cittadini di restare calmi perché “siamo in buone mani. La polizia lavora da mesi e non si fermerà finché non neutralizzerà le bande".
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli