La nostra biblioteca - ''America Fantastica'': molto più che un racconto, un atto d'accusa contro le menzogne

- di: Diego Minuti
 
Chi ha apprezzato Tim O'Brien per il suo racconto crudo della guerra in Vietnam, vista dalla parte dei soldati americani, che prima di imbracciare il fucile erano solo ragazzi, spesso di provincia, ha dovuto aspettare vent'anni per vedere tornare in libreria (per ora solo in America) un suo libro.
Una attesa premiata perché ''America Fantastica'' (è questo il titolo originale) non è solo la storia di un uomo qualunque che sceglie la più stupida delle strade per diventare ricco - rapinare una banca in una piccola città della California -, ma uno scandagliare la distopica realtà statunitense, dove niente è al suo posto, a cominciare dalla logica.

La nostra biblioteca - ''America Fantastica'': molto più che un racconto, un atto d'accusa contro le menzogne

Il protagonista di ''America Fantastica'' (Mariner - pag.449, nell'edizione in inglese), Boyd Halverson, è un uomo che sembra in gara per il premio ''Mediocre dell'anno'' (o forse della decade), infilando una serie di sconfitte personali, dai tracolli familiari alle ambizioni di lavoro frustrate. Un uomo che definire la sua vita ''un fallimento mozzafiato''.

Ex giornalista riciclato come impiegato, Boyd decide di dare un taglio al passato, entrando in una banca per rapinarla. Il suo obiettivo è di prendersi trecentomila dollari e fuggire.
Solo che, alla fine, esce dalla banca con molti meno dollari del previsto (81 mila dollari) e portandosi dietro una cassiera, Angie Bing, che, da ostaggio, diventa la sua compagna lungo la fuga. Che, ad essere precisi, più che una fuga vera e propria è un viaggio in uno dei grandi mali della nostra società, la disinformazione, diventata ormai un modo di interpretare la vita, cercando di manipolarla. La disinformazione che parte dalle bugie, piccole o grandi, che condizionano tutto e tutti traducendosi in inganni.

Per O'Brien, d'altra parte, "la mitomania era diventata la pornografia preferita della nazione".
Una traccia che si riverbera nei personaggi del libro, che ingannano gli altri o, in qualche modo, loro stessi.
Perseguitato dal suo passato e stanco del suo presente, Boyd ha un obiettivo prima che le autorità lo raggiungano: regolare i conti con l'uomo che gli ha distrutto la vita. Ma dietro lui e Angie (che deve fare i conti con il fidanzato, ''un pezzo di stupido avvolto in abiti da cowboy'') si scatena una caccia, alla quale partecipano, ciascuno con il proprio obiettivo, sicari, amanti gelosi, ex detenuti, un'ereditiera, un magnate delle spedizioni, un veterano di tre missioni in Iraq e, come se non bastasse, anche i fantasmi del passato di Boyd, come la morte accidentale del figlio.
Tutti, a quanto pare, tranne la polizia.

''America Fantastica'' propone, oltre a una storia pungente, spiritosa e divertente, anche il ritorno trionfante di una voce essenziale della letteratura americana, facendo innamorare dei due protagonisti: l'esuberante salvatrice di anime Angie Bing e il bugiardo compulsivo Boyd Halverson.
Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli