La Benedizione di Papa Francesco per "Solidarietà", l’evento che ha aperto la mostra di Carla Bruschi alla Borsa di Milano

- di: Barbara Bizzarri
 
Nella suggestiva Sala Scavi di Palazzo Mezzanotte, sede della Borsa Valori di Milano, la pittrice Carla Bruschi dà voce a chi non ne ha. Clochard, migranti, spose-bambine: sono solo alcuni dei soggetti ritratti nei 20 quadri, soprattutto acrilici su tela, con la sua personale "Il Silenzio degli ultimi". Inaugurata ieri alle 17 a latere del convegno “Solidarietà” organizzato dall’onorevole Cristina Rossello, l’esposizione resterà aperta al pubblico da oggi a venerdì, dalle 11 alle 20. L’obiettivo è cercare di "dare dignità a categorie sociali che spesso fingiamo di non vedere - spiega l’artista -. Quando ho saputo dell’esortazione di Papa Francesco, che ha invitato gli artisti a essere ‘sentinelle degli ultimi’, ho avuto come un brivido. Stavo infatti già lavorando alla mostra, la cui fase preparatoria è durata un anno, punteggiato d’incontri con alcuni clochard milanesi, che ho fotografato e coi quali ho anche cercato di stabilire un dialogo".

La Benedizione di Papa Francesco per "Solidarietà"

La scelta della sede non è casuale: "Si è voluto creare un forte contrasto fra il contenuto dei quadri e il contesto che li ospita, collegato a concetti come finanza, denaro, opportunità economiche. Lungi dal risolvere i problemi della povertà e dell’emarginazione, la mostra vuole dare un piccolo contributo per uno spunto di riflessione". Non a caso, sulle tele trovano spazio anche i richiami alle donne ucraine vittime della guerra e alle giovani iraniane che si tagliano i capelli per protesta verso il regime. Ci sono poi riferimenti al lavoro minorile e ai matrimoni contratti in giovanissima età, "dinamiche che sono il riflesso di un’infanzia negata", osserva l’autrice. Curata dai critici d’arte Giorgio Gregorio Grasso e Genny Di Bert, la mostra ha il sostegno di due aziende, Eure Inox e Matec Group: “Come Presidente di Matec Group, un’azienda che intrattiene relazioni in moltissimi paesi del mondo, attiva da oltre quarant'anni, posso dire che non è mai semplice chiudere i bilanci in attivo. Ma ci siamo sempre impegnati a mettere in atto delle politiche interne aziendali virtuose per cercare di aiutare dipendenti e collaboratori con più complicazioni, in particolar modo profughi di paesi che in questo momento stanno vivendo delle grosse difficoltà. Per questo abbiamo aderito volentieri a questa iniziativa. Attraverso le sue opere d'arte l'amica Carla Bruschi ha saputo cogliere le contraddizioni del nostro tempo. Il convegno sulla Solidarietà che si è svolto oggi induce tutti noi che facciamo impresa a impegnarci ancora di più per una solidarietà concreta ed efficace”, ha dichiarato Mario Orfei.

A celebrare l’evento, un parterre di ospiti illustri, intervenuti su invito dell’Onorevole Cristina Rossello, fra cui Guido Bertolaso, Assessore al Welfare di Regione Lombardia, Melania Rizzoli, medico e già Assessore di Regione Lombardia, Simona Tironi, Assessore all’Istruzione di regione Lombardia, Anna Maria Tarantola, Presidente Fondazione Centessimus Annus Pro Pontefice, Fabrizio Figini Giulio Gallera, Consiglieri Regionali, Adriano Galliani amministratore delegato del Monza, e tanti altri fra politici e amministratori locali, giornalisti e rappresentanti di associazioni caritatevoli.

Di alto profilo i relatori: Guido Alpa, professore emerito di Diritto Privato e Civile (Università La Sapienza), che ha discusso il tema della solidarietà sotto il profilo giuridico; Piero Schiavazzi, giornalista, vaticanista, docente di Geopolitica Vaticana,  che ha inteso la solidarietà come valore morale; Linda Laura Sabbadini, Statistica, già Direttrice per lo Sviluppo di Metodi e Tecnologie (ISTAT), mentre Renato Brunetta,  Presidente del CNEL e  professore di Economia Politica presso l’Università Tor Vergata, ha inviato una comunicazione sull’argomento letta in aula, che ha ottenuto consenso e aggiunto motivi di approfondimento da parte dei partecipanti.

L’Onorevole Rossello ha interrotto lo svolgimento dell’evento quando ha ricevuto il messaggio di Papa Francesco, che è intervenuto sul tema della “Solidarietà” trattato nell’evento: “In occasione del convegno dal titolo 'Solidarietà, categoria giuridica, economica, morale e statistica’, che si svolge oggi a Milano, presso il Palazzo Mezzanotte, il Santo Padre invia il suo beneaugurante saluto ed esprime sincero apprezzamento per tale importante evento volto a rinsaldare i perenni valori umani e cristiani, quali fondamento di una civitas amoris aperta all'accoglienza ed edificata sulla fraternità. il Sommo Pontefice incoraggia a perseverare nell'impegno a favore della difesa della dignità umana e ad essere testimoni viventi del Vangelo della carità verso i fratelli segnati da ogni forma di sofferenza. Con tali sentimenti Papa Francesco invoca la materna protezione della Vergine Maria e di cuore invia a quanti aderiranno alla singolare iniziativa, la desiderata benedizione apostolica”, secondo il testo letto dal Cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato di Sua Santità.

“È stato un momento unico e emozionante. Nessuno si aspettava di sentire le parole del Papa che ha inviato la sua solenne benedizione dell’evento, nel tempio della finanza. In tanti ci siamo commossi, un momento toccante, che mi porterò nel cuore tutta la vita”, ha commentato Carla Bruschi.

“I poveri gemono, cultura e storia si degradano e gridano, piangono insieme, è l'ora della verità e il tempo sta scadendo. Sta per uscire un nuovo documento del Papa. Il Santo Padre interviene spesso e in molti luoghi in molti contesti, non era mai intervenuto in Borsa. Questo è il dato. Cioè che il Papa intervenga in diretta alla Borsa Valori di Milano, fa salire immediatamente le azioni”, ha aggiunto il Prof. Piero Schiavazzi.

Il convegno è stato caratterizzato da un format scorrevole, dal taglio televisivo, in cui gli ospiti hanno condiviso il proprio pensiero sul tema del convegno con gli organizzatori. Giorgio Gregorio Grasso, critico e storico d’arte, ha condotto i presenti in un percorso ideale che ha messo in relazione il tema del Convegno con la Mostra denuncia di Carla Bruschi.

“Abbiamo deciso di fare questo evento nel Palazzo della Borsa, perché c'è un motivo: noi siamo convinti che la solidarietà possa essere un'occasione di riflessione, ma anche di investimento. La sintesi del convegno di oggi e avere avuto una rappresentazione della solidarietà come categoria, quindi con un contenuto scientifico, sia sotto il profilo giuridico che sotto il profilo economico, che è quello statistico. Un valore numerario e poi morale”, ha dichiarato Cristina Rossello, Responsabile Nazionale del Dipartimento Politiche dell’Unione Europea e Commissario cittadino di Forza Italia Grande Città di Milano.

«È necessario misurare la realtà per trasformarla, l’elemento fondamentale è che non solo noi dobbiamo sapere se il nostro paese è un paese dove c'è inclusione sociale, dove veramente le persone riescono a vivere una vita di qualità oppure no. Dove si esercita o non si esercita la solidarietà. Bisogna sapere questo anche per poter progettare adeguate politiche. È necessario conoscere la situazione per quella che è. Questa è l’analisi statistica della solidarietà» ha spiegato poi la dott.ssa Linda Laura Sabbadini, Statistica e già Direttrice del dipartimento per lo sviluppo di metodi e tecnologie per la produzione e diffusione dell’informazione statistica dell’ISTAT.

Elio Franzini, Rettore dell’Università Statale di Milano, ha sottolineato come questo convegno sulla solidarietà si svolga “nel luogo adatto, proprio perché il termine solidarietà deriva dal latino solidum, che significa moneta, e la Borsa di Milano è il tempio della finanza monetaria”.

Il Magazine
Italia Informa n° 4 - Luglio/Agosto 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli