Messina (Intesa Sanpaolo): "Infrastrutture siano leva per migliorare l'inclusione"

- di: Daniele Minuti
 
Carlo Messina, il Ceo di Intesa Sanpaolo, ha partecipato alla tavola rotonda G20 discutendo il ruolo che i lavori sulle infrastrutture possono avere non solamente a livello pratico e logistico nel nostro paese, ma anche ogni conseguenza che vada a toccare la sfera economia e sociale dell'Italia.

Il dirigente dell'Istituto ha spiegato la sua visione parlando di un Recovery Impact Plan su cui è attualmente al lavoro la B20 Investment and Infrastructure Task Force che parte da un chiaro tema di fondo: delle infrastrutture va considerato soprattutto l'aspetto sociale legato alla crescita nel futuro prossimo e il loro impatto sulla disuguaglianza.

"Le infrastrutture devono fungere da leva per migliorare l'inclusione" - ha detto il Ceo di Intesa Sanpaolo - "è sicuramente importante concentrarsi su argomenti come il clima oppure su tematiche come il percorso che deve portare alla decarbonizzazione, ma ciò che io considero davvero strategico è provare a lavorare per contrastare definitivamente la povertà e per favorire l'inclusione".

Nel suo discorso, Messina ha voluto parlare anche di rigenerazione, sia urbana che suburbana: "Attualmente esistono molte aree metropolitane e industriali in stato di abbandono su cui si deve investire: un nostro obbligo è quello di facilitare l'accesso ad alloggi economici e per gli studenti, gli alloggi per anziani, servizi innovativi e sanità a distanza. Sono tutti quanti ambiti che dovrebbero rappresentare una priorità per i governi, il tutto in parallelo al rafforzamento dell'intera catena del valore della tecnologia".

Messina ha chiuso commentando anche la situazione attuale, caratterizzata dai mille dubbi sollevati dalla pandemia: "Ci sono ancora moltissimi soldi dei clienti corporate che rimangono depositati nel sistema bancario e abbiamo circa 1,2 trilioni di euro di risparmi delle famiglie del nostro paese che vanno cercati, insieme a soluzioni per smobilizzarli nell'economia reale e cercare una crescita in diverse aree. Per riuscirci sarà però fondamentale dare certezze ai cittadini, compresa una chiara prospettiva per la crescita del futuro".
Il Magazine
Italia Informa - N°2 Marzo-Aprile 2021
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie