Intesa Sanpaolo, finanziamento di 3 milioni con Garanzia Green Sace a ICare

- di: Barbara Leone
 
Intesa Sanpaolo ha perfezionato un finanziamento di 3 milioni di euro con Garanzia Green di Sace a favore della società iCare, interamente partecipata dal Comune di Viareggio e impegnata nella gestione di diverse attività di interesse pubblico. Il finanziamento si inquadra nel piano di investimenti presentato da iCare per potenziare il porto turistico di Viareggio e porre attenzione anche agli aspetti ambientali per diventare porto “plastic free”, promuovere l’utilizzo di combustibili alternativi per le imbarcazioni, installare colonnine elettriche, impianti fotovoltaici, di desalinizzazione e di monitoraggio dell’acqua portuale. Previsti inoltre interventi volti a rendere fruibile l’accesso alle imbarcazioni ai portatori di handicap, dove l’inclusività diventa elemento per unire la nautica sociale e di offrire ormeggio gratuito ad associazioni riconosciute di tutela del mare e della sua cultura, nonché la sostenibilità ambientale.

Intesa Sanpaolo, finanziamento di 3 milioni con Garanzia Green Sace a ICare

Da quando iCare ha acquisito la gestione dell’Approdo La Madonnina e delle banchine Ceina e Antonini, il nostro impegno è stato profuso nella realizzazione di un Porto turistico degno della città di Viareggio e del ruolo che essa ricopre nel sistema nautico alto-tirrenico - ha commentato Moreno Pagnini, presidente di iCare (nella foto) -. Con questo importante investimento riferito alle opere “a terra”, quali il rifacimento degli Uffici e della Club House, oltre alle opere a mare come il camminamento e la diga frangiflutti, e grazie anche al contributo significativo del socio unico Comune di Viareggio che accompagna e supporta l’investimento con un aumento di capitale di 2 milioni di euro alla società, trasformeremo l’approdo in una Marina sempre più eco-sostenibile e all’avanguardia con ampliamento, altresì, della capacità di ormeggio”.

Gli fa eco Tito Nocentini, direttore regionale Toscana e Umbria Intesa Sanpaolo: “Sostenere gli investimenti di una realtà come il Porto turistico di Viareggio con un supporto di 3 milioni di euro, dimostra la volontà della nostra Banca di offrire strumenti evoluti per affrontare la transizione verso una sempre maggiore innovazione, sostenibilità ambientale e nel livello dei servizi. Un impegno che Intesa Sanpaolo, con oltre 637 milioni di euro erogati a piccole e medie imprese in Toscana, ha portato avanti attraverso finanziamenti per progetti di economia circolare e S-Loan”.

Nell’ambito della transizione ecologica italiana Sace ha un ruolo di primo piano. L’azienda, infatti, può rilasciare garanzie green su progetti domestici in grado di agevolare la transizione verso un'economia a minor impatto ambientale, integrare i cicli produttivi con tecnologie a basse emissioni per la produzione di beni e servizi sostenibili e promuovere iniziative volte a sviluppare una nuova mobilità a minori emissioni inquinanti. Questa operazione, realizzata grazie alle sinergie con la Rete di Sace, rientra nell’ambito della convenzione green con Intesa Sanpaolo, nella quale Sace interviene con una garanzia a copertura di finanziamenti destinati sia a grandi progetti di riconversione industriale sia alle Pmi e Mid corporate che intendono ridurre il proprio impatto ambientale e avviare una trasformazione sostenibile.

Il Magazine
Italia Informa n°6 - Novembre/Dicembre 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli