Bosatelli (Gewiss): "Smart-home, e-mobility e illuminazione intelligente al centro della nostra partita per crescere"

- di: Redazione
 
GEWISS ha festeggiato nel 2020 i 50 anni, una continua cavalcata fino a diventare uno dei principali leader nel settore elettrotecnico. Un Gruppo che, peraltro, proprio nel 2020 ha effettuato senza scosse il passaggio generazionale. Passato, presente e futuro del Gruppo Gewiss in questa intervista al Presidente Fabio Bosatelli.

Intervista al Presidente di Gruppo Gewiss, Fabio Bosatelli

Presidente Bosatelli, nel 2020 il Gruppo Gewiss - tra i principali leader internazionali nel settore elettrotecnico - ha festeggiato i 50 anni e suo padre, Domenico Bosatelli Cavaliere del Lavoro, le ha passato le consegne da Presidente. Ricevendo il testimone, lei ha parlato di continuità, ma ha detto anche: “Voglio essere il primo sostenitore dell’evoluzione di Gewiss: stiamo pensando ad un’azienda che sarà sempre più manageriale, internazionale, digitale e sostenibile”. In sintesi, qual è suo programma?
Sono cresciuto insieme a GEWISS e da più di 30 anni la vivo con orgoglio e determinazione. Condivido da sempre lo spirito imprenditoriale che ha contraddistinto l’azienda, così come i valori e il metodo di lavoro che ci hanno permesso di ottenere rispetto e riconoscenza sociale da parte di collaboratori, clienti e mercato, raggiungendo traguardi importanti. Lo scorso anno ho raccolto con piacere il testimone per dare continuità di valori, sviluppo e risultati, sostenuto dalla forte motivazione e determinazione per fare in modo che GEWISS possa essere, per tutti, sempre più motivo di orgoglio, di appartenenza e di rimarcata importanza per un lavoro di squadra basato su entusiasmo, convinzione e passione.
Nei mesi scorsi abbiamo dato inizio ad un percorso che ci ha visti impegnati nella ridefinizione della nostra vision e della mission e abbiamo avviato progetti che puntano ad una evoluzione dell’azienda in chiave più manageriale, internazionale e digitale, all’insegna della sostenibilità, dell’integrità e della cultura dell’eccellenza. In questo modo saremo ancora più vicini ai nostri clienti a livello internazionale.

Oggi state affrontando la nuova frontiera dell’impiantistica oltre la domotica con l’impianto digitale Gsm (Modello di sistema globale). Ci può parlare del nuovo innovativo progetto immobiliare Chorus Life, che è per Gewiss un laboratorio di ricerca applicata?
Le tecnologie digitali e l’automazione degli edifici sono il terreno sul quale si giocherà la partita più importante dei prossimi anni. La crescente richiesta di oggetti connessi ha fatto emergere in modo ancora più forte le esigenze di sicurezza, benessere, comunicazione e risparmio energetico. CHORUS LIFE è un esempio concreto che dimostra come sia già oggi possibile realizzare un modello sociale ed immobiliare che punta alla qualità del costruito e alla pluralità dei servizi, assicurando un forte impulso all’intera economia. Il nuovo quartiere che nascerà a Bergamo consentirà di riqualificare un’area abbandonata, restituendo agli abitanti oltre 70.000 metri quadrati. A rendere possibile questa trasformazione saranno le più avanzate tecnologie digitali applicate all’impiantistica: tutti i servizi e le funzioni si integreranno nella piattaforma digitale GSM, disponibile su tutti i dispositivi mobile, per accedere alle informazioni nel modo più immediato e naturale possibile.

Restando sul tema, lei ha dichiarato: “La nostra idea di innovazione oggi si traduce in un concetto multidisciplinare che coinvolge non solo la ricerca e sviluppo ma tutte le funzioni aziendali, interessando anche le collaborazioni con società ed istituti esterni”. Può entrare nel dettaglio di questa affermazione?
Sono convinto che l’innovazione debba essere strettamente legata al concetto di valore, da intendersi sia in termini economici che sociali. Se in passato fare innovazione significava generare la classica idea per differenziarsi dalla concorrenza, oggi significa costruire processi che non si limitano al solo perimetro dell’azienda ma che coinvolgono l’intera catena del valore, trovando nuovi canali e nuove modalità di relazione con tutti gli stakeholder aziendali: per questa ragione serva una logica di Open Innovation che permette di intercettare i bisogni emergenti dal contesto sociale e di soddisfarli attraverso servizi e soluzioni adeguati.

Come avete vissuto e state vivendo l’emergenza da Covid-19? Molte filiere sono state disarticolate dalla pandemia. A Gewiss come è andata? Quale è stata la vostra capacità di resilienza?

Un anno fa stavamo uscendo da un anno straordinario per esserci trovati, come tutto il mondo, travolti da quell’emergenza sanitaria che lascerà per sempre un segno indelebile anche nel futuro. Allo scoppio della pandemia avevamo già avviato processi di accumulazione delle materie prime, di diversificazione dei fornitori e avevamo trasferito il materiale nei nostri depositi in altri Paesi, così da essere pronti per superare le prevedibili difficoltà di movimento. Allo stesso tempo abbiamo adottato un protocollo interno per mettere in sicurezza collaboratori, clienti e fornitori introducendo provvedimenti anche più restrittivi rispetto ai decreti delle prime settimane.
L’emergenza ci ha però offerto anche l’occasione per accelerare quel processo di evoluzione che avevamo già avviato ma che si è reso ancor più necessario per rispondere ad un contesto totalmente nuovo. In questo modo, nel 2020 abbiamo contenuto l’impatto del lockdown e nel 2021 abbiamo saputo cogliere le opportunità del rebound, crescendo in modo significativo in tutti i mercati in cui siamo presenti. Sapevamo sarebbe stato un anno di ripresa ma è stato tutt’altro che in discesa: abbiamo infatti dovuto affrontare nuove emergenze e sfide impegnative: la carenza di materie prime e componenti che, sommata ad un inarrestabile incremento dei costi con connotati anche speculativi, ha innescato dinamiche inflattive preoccupanti, ancor più elevate rispetto ai dati ufficiali, basati su un paniere non significativo.

Guardando all’immediato futuro, con la pandemia da Covid-19 che sta via via allentando la morsa c’è una forte aria di ripresa. Lei in una recente intervista ha parlato di “grandi opportunità”. Quali sono in concreto?
L’influenza dei mega trend in atto a livello globale ha impresso una fortissima accelerazione al nostro settore: Smart home, e-mobility e illuminazione intelligente saranno i driver dello sviluppo della nostra value proposition, che è passata da una logica di soluzione di prodotto ad una di servizio: vogliamo assistere i nostri clienti in tutte le fasi, ascoltando gli specifici bisogni della piccola e media azienda, dei professionisti e dei consumatori. La digitalizzazione è il driver che ci consentirà di creare valore per i nostri clienti offrendo soluzioni innovative e scalabili per edifici, industrie e infrastrutture di medie dimensioni. I servizi che stiamo sviluppando puntano al miglioramento della connettività fra tutti i dispositivi: le nostre business unit si appoggeranno ad un’unica piattaforma digitale che andrà ad armonizzare ed integrare tutte le soluzioni, per offrire un impianto integrato, scalabile e interconnesso.

Come valuta i provvedimenti presi dal Governo a sostegno delle imprese? Lei nel 2020 aveva espresso valutazioni sul Decreto Rilancio, affermando in un’intervista che ‘nell’ultima maxi-manovra c’è un po’ troppo assistenzialismo e poca visione per il futuro”. Qual è la sua valutazione attuale alla luce dei successivi provvedimenti adottati?
Le misure adottate nel corso degli ultimi mesi aprono prospettive più positive per il prossimo futuro. Tuttavia, bisogna proseguire, anzi accelerare, l’azione riformatrice di cui il nostro Paese ha tanto bisogno per essere uno stato moderno, efficiente ed aperto. Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza rappresenta una grande opportunità per l’efficientamento del Sistema Paese, che avrebbe bisogno di interventi su questi aspetti: lo snellimento e la semplificazione della burocrazia per rimuovere la ridondanza di procedure che ostacolano la crescita; la riforma fiscale all’interno di un contesto legislativo di respiro europeo; l’integrazione del Sistema Italia sempre in chiave europea, che consenta di adottare azioni coordinate fra i vari paesi sui temi più urgenti. Per fare un esempio concreto, il tema della sostenibilità e del fabbisogno energetico non può certo essere affrontato dalle singole nazioni: bisogna trovare soluzioni a livello internazionale, partendo da una prospettiva europea.

Cos’è per Gewiss la Sostenibilità?
Per noi, sostenibilità significa agire per ridurre gli sprechi e gestire in modo efficiente le risorse umane, naturali e finanziarie, mirando a creare valore per le nostre persone, i clienti, le comunità e le generazioni future. Per questa ragione, abbiamo avviato il Sustainability Project che individuando specifiche aree di azione si pone obiettivi di miglioramento che sono stati inseriti nel piano di sviluppo 2021-2025. Il piano industriale del prossimo triennio ha introdotto l’efficientamento dei processi e l’implementazione di prodotti green, focalizzandoci sul Life Cycle Assessment. Oltre alla promozione dell’utilizzo di materie prime riciclate o eco-compatibili siamo impegnati nello sviluppo di innovation partnerships con enti e soggetti esterni.

Facciamo un salto in avanti di dieci anni. Come immagina Gewiss tra una decade?
L’innovazione rappresenta da sempre il faro che ha orientato le nostre scelte, traducendosi in una tensione continua al cambiamento, allo sviluppo come costante della gestione, all’eccellenza intesa come predisposizione e attitudine quotidiana. Nel lungo periodo sono convinto che riusciremo a portare a compimento il percorso che renderà l’azienda più manageriale, internazionale, digitale e sostenibile, guidati da quei valori e comportamenti che accomunano tutti i collaboratori del Gruppo e definiscono l’identità profonda del nostro Gruppo. Quindi, non dobbiamo immaginare il nostro futuro ma costruirlo, giorno dopo giorno.
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli