Gruppo EcoEridania, finanziamenti per 340 mln di euro per lo sviluppo della società

- di: Barbara Leone
 
Ottime notizie per il Gruppo EcoEridania. L’azienda, leader in Italia nei servizi di raccolta, trasporto, stoccaggio e smaltimento di rifiuti di origine sanitaria e industriale, ha ottenuto infatti nuovi finanziamenti per un controvalore complessivo pari a 340 milioni di euro i cui proventi sono destinati a supportare l’ambizioso piano di crescita della società. Fin dal 2018, il Gruppo ha infatti avviato un percorso di vigoroso sviluppo nel settore dei rifiuti industriali al fine di ampliare la gamma dei servizi già offerta nel settore dei rifiuti sanitari, ospedalieri e delle micro-raccolte. Nel dettaglio, l’operazione annunciata oggi prevede l'emissione di un prestito obbligazionario senior, garantito, non convertibile e non subordinato, di importo nominale pari a massimi Euro 135.000.000, con scadenza stimata in 84 mesi decorrenti dalla data di emissione collocato attraverso un private placement presso primari investitori qualificati l'erogazione di finanziamenti bancari per un ammontare in linea capitale di Euro 205.000.000.

Gruppo EcoEridania, finanziamenti per 340 mln di euro per lo sviluppo della società

Gli istituti finanziari e banche finanziatrici di primario standing coinvolti nell’operazione includono: Schroders Capital Management (France) SAS e Kommunalkredit Austria AG per l’emissione del prestito obbligazionario; ING Bank N.V. – Milan Branch, Banco BPM S.p.A., MPS Capital Services Banca per le Imprese S.p.A., Natixis S.A. – Milan Branch, Crédit Agricole Italia S.p.A., BPER Banca S.p.A., e Kommunalkredit Austria AG per il finanziamento bancario. “Con l’operazione annunciata oggi poniamo le basi per un ulteriore sviluppo della società, che vuole rafforzare la propria posizione di leadership sul mercato italiano - afferma Andrea Giustini, fondatore e Presidente del Gruppo EcoEridania -. Con l'ingresso del socio finanziario iCON infrastructure è divenuto ancora più chiaro e raggiungibile il nostro obiettivo di acquisire un ruolo di primo piano nel panorama dello smaltimento dei rifiuti industriali, completando così l’offerta che ha contraddistinto il gruppo fin dalla sua fondazione. Per questo – conclude Giustini - siamo alla ricerca di nuove opportunità di investimento per realizzare il nostro percorso strategico. Un ringraziamento al nostro partner iCON Infrastructure, nonché allo staff di EcoEridania, Cinzia Cirillo e Luca Pingiori per la parte Finance, ai nostri consulenti legali ed a tutti gli altri consulenti che ci hanno seguito in questo entusiasmante percorso”.

Il Gruppo EcoEridania è stato assistito dall’advisor Rotschild & Co, dallo studio legale Ashurst (con un team cross-border guidato dall'Italia dal managing partner Carloandrea Meacci con la partner Annamaria Pinzuti supportati dai partner Annalisa Santini, Michele Milanese ed Helen Jones con i rispettivi collaboratori), dallo studio legale SCP nella persona dell’avvocato Riccardo Salvini e dallo studio Rossi-Finamore nella persona dell’avvocato Alessandro Finamore. Il pool di finanziatori è stato invece assistito dallo Studio Legale Associato in association with Linklaters LLP Milan con un team guidato da Tessa Lee (socia), Alessandro Ortelli e Linda Taylor (counsel), Benedetta Marino e Matteo Pozzi (Managing associate) e i rispettivi collaboratori. Infine, le operazioni notarili sono state affidate allo Studio Zabban – Notari – Rampolla & Associati nella figura dell’avvocato Stefano Rampolla. Gruppo EcoEridania è la società punto di riferimento in Italia ed in Europa nella raccolta, trasporto e smaltimento di rifiuti speciali. Si occupa di tutte le attività della catena del valore, dalla raccolta al trasporto e smaltimento, garantendo una copertura a 360 gradi sui differenti servizi e tipologie di rifiuti speciali. L’azienda conta ben 14 società controllate e 33 filiali su tutto il territorio nazionale e dispone di impianti di stoccaggio, termovalorizzatori e depuratori di proprietà o gestiti direttamente, grazie ai quali garantisce la presenza e la continuità di smaltimento su tutto territorio italiano.

Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2023
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli