Donnarumma (Terna): "Necessario privilegiare le energie rinnovabili"

- di: Redazione
 
Nei giorni in cui la politica è attraversata dalle polemiche seguite alle notizie sull'appesantimento della bolletta energetica (ed anche quelle legate al nucleare, dopo le dichiarazioni del ministro alla Transizione ecologica, Cingolani), ci sono delle voci che devono essere ascoltate, soprattutto se si tratta di chi, per mandato, ma anche per esperienza accumulata, conosce bene la materia potendo, su di essa, prendere anche degli impegni.
Come Stefano Donnarumma (nella foto), Amministratore delegato di Terna (operatore che gestisce la rete elettrica nazionale) ma ''anche e soprattutto'', verrebbe da dire, ingegnere che di esperienza ne ha accumulata tanta (in Acea e in A2A).

Terna, l'Ad Donnarumma: "Necessario privilegiare le energie rinnovabili"

Donnarumma, rispondendo alle domande del Messaggero, ha mostrato la ovvia conoscenza dei meccanismi che determinano le dinamiche dei prezzi energetici, ma anche idee nette sul futuro del nostro Paese, che in questo campo paga un debito pesantissimo alla dipendenza dai fornitori esteri.

I numeri su questo sono inequivocabili, con alcune energie (come il gas) necessarie per coprire il 60 per cento della produzione di energia elettrica.
La ricetta di Donnarumma? Privilegiare l'energia rinnovabile, accompagnando questa scelta con aumento delle reti. Due indirizzi che consentirebbero, dice l'Ad di Terna, di tagliare molto i costi energetici.

Una risposta che non è certo scontata, visto che il panorama energetico italiano è reso complesso da ritardi endemici ai quali Terna sta cercando di portare rimedio con un piano di investimenti importanti, già stanziati, che, grazie alla realizzazione di nuove reti, contribuisca, con un ''cambiamento radicale della situazione'', a favorire il calo delle bollette e anche la transizione energetica.
Il quadro generale attuale per Terna è una continua scommessa con il futuro e contro il tempo, perché, se saranno centrati gli obiettivi entro il 2030, ai prezzi di oggi la nostra bolletta energetica si alleggerirebbe di circa quattro miliardi.
Il Magazine
Italia Informa - N°4 Luglio-Agosto 2021
Iscriviti alla Newsletter
 
Le ultime Notizie