Continua la crescita di CrowdFundMe: nel mese di gennaio, la raccolta complessiva supera i 70 milioni di euro

- di: Daniele Minuti
 
Non accenna a fermarsi la crescita di CrowdFundMe, unica piattaforma di Crowdinvesting quotata su Borsa Italiana, che nel mese di gennaio 2022 la quota di 70 milioni di euro per quanto riguardo la raccolta capitali complessiva dall’inizio dell’operatività, nel 2016.

CrowdfundMe si conferma leader a livello italiano con i risultati di gennaio

Il consolidamento della società nel ruolo di punto di riferimento per finanziamenti di PMI e startup è chiaro dai dati, con un aumento della raccolta del 58% registrato negli ultimi 12 mesi (17,3 milioni di euro) e di addirittura 175 punti percentuali sul 2019 (10 milioni di euro). Notevole il risultato dell'EBITDA positivo (27.890 euro), raggiunto per la prima volta nella storia di CrowdFundMe nel primo semestre 2021 (con EBITDA Margin pari al 4,95% rispetto al precedente -72%).

La fiducia nei confronti della società è rispecchiata dal numero degli investitori (oltre 10.000 alla fine del 2021): "La customer base seriale (ovvero con oltre 2 investimenti effettuati) è particolarmente attiva con addirittura una mediana di 4 investimenti" - spiega la nota ufficiale - "Questo a dimostrare come il portale sia fonte di differenziazione del portfolio, all’interno di una strategia di mitigazione del rischio complessivo. Ad oggi, oltre 80 investitori hanno investito più di 100.000 euro sulla piattaforma e 190 hanno fatto più di 10 investimenti ciascuno, dimostrando come il portale si ritenuto affidabile anche per investimenti ricorrenti e con tagli elevati. Accanto a questa dinamica, va sottolineato che è anche aumentata la propensione al rischio di tutta la clientela di CrowdFundMe, con l’investimento medio che è passato da 1.431 euro nel 2016 a 4.363 euro nel 2021 (+204%); il trend è da ricondurre all’aumento della fiducia degli investitori verso CrowdFundMe, che continua a lanciare progetti di successo grazie al proprio processo di selezione, visionando più di 60 candidature al mese per poi portare online solo l’8% circa. L’obiettivo è individuare emittenti nell’ottica di poter generare valore nel medio-lungo termine".

Sale la raccolta media delle campagne (191.319 euro a 727.091 euro dal 2016), dato trainato da progetti comeo come Winelivery, Sealence, CleanBnB, Biogenera e Infinityhub. CrowdFundMe si conferma quindi uno strumento di raccolta valido sia per startup che necessitano di capitali fra i 100.000 e i 200.000 euro e le PMI che puntano oltre il milione di euro.

Tommaso Baldissera PacchettiCeo di CrowdFundMe (nella foto), ha dichiarato: "Aver superato i 70 milioni di raccolta è un traguardo che ci rende particolarmente orgogliosi. Significa che siamo diventati un punto di riferimento nazionale per le imprese che cercano finanziamenti e per gli investitori che credono nell’economia reale. Nel 2021 abbiamo segnato il record annuo con una raccolta di 27,5 milioni, e nel 2022 vogliamo proseguire su questa strada consapevoli del fatto che il mercato della finanza alternativa ha ancora tantissimo margine di ulteriore espansione".
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli