Covid-19: Shanghai torna a vivere, riaprono supermarket e ristoranti

- di: Redazione
 
Supermercati, centri commerciali e ristoranti a Shangai potranno aprire a partire da oggi, sia pure a capienza limitata. Lo hanno annunciato le autorità locali della megalopoli cinese, anche se non è chiaro se saranno mantenute in vigore le misure per limitare la libertà di spostamento dei cittadini.

Covid: a Shangai riaprono supermercati e ristoranti

Il vice sindaco della città, Chen Tong, nel corso di una conferenza stampa, fatta ieri, domenica, ha detto che i negozi di generi alimentari, i centri commerciali, i minimarket e le farmacie potranno riaprire mentre restano le misure che "riducono il flusso di persone".

Anche i mercati agricoli potranno riaprire garantendo al contempo transazioni "senza contatto". I ristoranti potranno servire cibo da asporto. I residenti della città stanno aspettando con cautela per vedere come si svilupperanno effettivamente le nuove misure. Sebbene il blocco totale ufficiale della città sia iniziato alla fine di marzo, molti sono rimasti bloccati nelle loro case più a lungo.

I funzionari comunali di Shanghai hanno precedentemente affermato che la città di 25 milioni di persone riaprirà in modo limitato. I residenti a cui è stato permesso di tornare al lavoro sono inseriti in un sistema a "circuito chiuso" simile a quello utilizzato per le Olimpiadi. Ciò significa che non possono tornare a casa, ma devono vivere sul posto di lavoro. La Cina ha ieri segnalato 1.718 casi di COVID-19, con la stragrande maggioranza di quelle che le autorità hanno classificato come infezioni asintomatiche.
Il Magazine
Italia Informa n° 2 - Marzo/Aprile 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli