Borsa: mercati contrastati in Asia dopo i forti aumenti dei prezzi del greggio

- di: Redazione
 
Tokyo e Shanghai sono in calo, mentre Hong Kong e Sydney sono in rialzo. Ecco il quadro sintetico di quanto accaduto oggi nelle borse asiatiche, con i futures statunitensi che sono saliti e il greggio benchmark statunitense è sceso. Intanto riapre dopo quasi un mese la borsa di Mosca, con delle restrizioni. Le contrattazioni sono consentite solo a 33 delle 50 società che fanno parte dell'indice di riferimento del Paese, il MOEX. Tra esse la compagnia aerea Aeroflot, il produttore di gas di proprietà statale Gazprom e la compagnia petrolifera Rosneft.

Il rincaro del greggio scuote la borsa in Asia

Gli investitori stanno intanto aspettando l'esito degli incontri in sede NATO e del vertice dei leader europei, con il presidente americano Joe Biden che discuterà con gli alleati l'imposizione di nuove sanzioni punitive alla Russia. Altri temi sul tavolo, la crisi umanitaria provocata dall'invasione russa dell'Ucraina e la qualità delle risposte alla Russia nel caso di un attacco informatico, chimico o addirittura nucleare.

Il Nikkei 25 di Tokyo ha perso lo 0,3% a 27.962,43. A Seul, il Kospi è sceso dello 0,5% a 2.721,64, mentre l'indice Shanghai Composite ha ceduto lo 0,5% a 3.253,31.L'Hang Seng di Hong Kong ha guadagnato lo 0,2% a 22.195,96. In Australia, l'S&P/ASX 200 è aumentato dello 0,2%, a 7.392,70.

Ieri l'S&P 500 è sceso dell'1,2% a 4.456,24, con oltre l'80% delle azioni nell'indice di riferimento che ha chiuso in ribasso. Il Dow è scivolato dell'1,3% a 34.358,50. Il Nasdaq è sceso dell'1,3% a 13.922,60. Anche i titoli delle società più piccole hanno perso terreno. Il Russell 2000 è sceso dell'1,7% a 2.052,21.

I titoli energetici sono aumentati poiché i prezzi del greggio sono aumentati di oltre il 5%. Hess è salito del 4,6% per il più grande guadagno nell'S&P 500. Il petrolio greggio di riferimento statunitense ha perso 1,01 dollari, a 113,92 dollari al barile. Ieri è aumentato di 5,66 dollari per attestarsi a 114,93 dollari al barile. Un barile di greggio Brent, lo standard internazionale, ha perso 68 centesimi a 117,07 dollari al barile.
Il Magazine
Italia Informa n° 5 - Settembre/Ottobre 2022
Iscriviti alla Newsletter
 
Tutti gli Articoli
Cerca gli articoli nel sito:
 
 
Vedi tutti gli articoli